Risultati di Ricerca per "sapone molle"

Sapone molle

CARATTERISTICHE

Sapone molle Cifo è un corroborante biologico in grado di attivare e potenziare le naturali resistenze delle piante contro le avversità.
L’azione del prodotto migliora lo sviluppo della pianta e la rende maggiormente in grado di difendersi in autonomia da tutte le avversità biotiche e abiotiche.

L’alta qualità delle materie prime impiegate per produrre il Sapone molle Cifo ne garantisce l’elevata stabilità e la massima efficacia.

Prodotto compreso nell’allegato II del DM 6793 del 18/7/2018 recante disposizioni per la produzione biologica e non soggetto ad autorizzazione presso il Ministero della Salute ai sensi del citato DM e del DPR 28/02/2012 n. 55.

SAPONE MOLLE non ha le caratteristiche né di un fertilizzante né di un fitosanitario ed è soggetto al codice del consumo Dlgs 206/2005 s.m.i. laddove applicabile

CONFEZIONE

1L; 10L

COMPOSIZIONE

Sapone molle
a base di acidi grassi di potassio (K 7,4%)
Utilizzabile unicamente tal quale


Granverde sapone molle

PERCHÈ USARLO

Granverde Sapone molle è un preparato consentito in agricoltura biologica, pronto all’uso, completamente naturale, a base di sapone molle. L’utilizzo del prodotto è in grado di attivare le difese naturali delle piante nei confronti degli insetti, in particolare afidi e ragnetti. Granverde sapone molle ha inoltre un effetto “pulente” naturale, per lavare le piante imbrattate da melata o fumaggini prodotte da insetti. Granverde sapone molle non lascia alcun residuo sulle piante destinate al consumo diretto (frutta, aromatiche e ortaggi).

QUANDO E COME USARLO

Utilizzare il formulato durante l’intero ciclo vegetativo delle piante orticole, aromatiche, frutticole e ornamentali, nebulizzandolo uniformemente sulla pianta, cercando di raggiungere la pagina inferiore delle foglie.

CONFEZIONE

Spruzzatore 500 ml


SOS Urbano Sapone Molle

PERCHÈ USARLO

Formulato biologico, completamente naturale, a base di sapone molle. L’utilizzo del prodotto è in grado di attivare le difese naturali delle piante nei confronti degli insetti, in particolare afidi e ragnetti. Sapone Molle Cifo ha inoltre un effetto “pulente” naturale, per lavare le piante imbrattate da melata o fumaggini prodotte da insetti.
Sapone Molle Cifo non lascia alcun residuo sulle piante destinate al consumo diretto (frutta, aromatiche e ortaggi).

QUANDO E COME USARLO

Utilizzare il formulato durante l’intero ciclo vegetativo delle piante orticole (melanzana, peperone/peperoncini, insalate, fragole, cipolle, cavoli, ecc.), aromatiche, frutticole e ornamentali.
Diluire il contenuto di 10 ml in 1 litro di acqua e nebulizzare uniformemente sulla pianta, cercando di raggiungere anche la pagina inferiore delle foglie. Ripetere il trattamento, almeno 3 volte, a distanza di 7 – 10 giorni. Trattare nelle ore più fresche della giornata.

CONFEZIONE

Astuccio: 200 ML


Sapone molle

PERCHÈ USARLO

Formulato consentito in agricoltura biologica, completamente naturale, a base di sapone molle. L’utilizzo del prodotto è in grado di attivare le difese naturali delle piante nei confronti degli insetti, in particolare afidi e ragnetti. Sapone Molle Cifo ha inoltre un effetto “pulente” naturale, per lavare le piante imbrattate da melata o fumaggini prodotte da insetti.
Sapone Molle Cifo non lascia alcun residuo sulle piante destinate al consumo diretto (frutta, aromatiche e ortaggi).

QUANDO E COME USARLO

Utilizzare il formulato durante l’intero ciclo vegetativo delle piante orticole (melanzana, peperone/peperoncini, insalate, fragole, cipolle, cavoli, ecc.), aromatiche, frutticole e ornamentali.
Diluire il contenuto di 10 ml in 1 litro di acqua e nebulizzare uniformemente sulla pianta, cercando di raggiungere anche la pagina inferiore delle foglie. Ripetere il trattamento, almeno 3 volte, a distanza di 7 – 10 giorni. Trattare nelle ore più fresche della giornata.

CONFEZIONE

Flacone 200 ml;

Nebulizzatore 500 ml


Proteggere gli ortaggi con metodi naturali

L’estate rende l’orto generoso di gustosi ortaggi, ma non mancano certo le avversità (malattie fungine e insetti parassiti), contro le quali occorre scegliere la lotta naturale per avere la certezza di portare in tavola verdure genuine.

Per prevenire gli attacchi di insetti e pulire le piante dalla melata rilasciata da afidi e cocciniglie, sulla quale si sviluppa la fumaggine (patina nerastra di origine fungina), si utilizza Cifo Sapone Molle.

La prevenzione e lotta alle lumache e chiocciole può contare su Cifo Polvere di Roccia, sostanza naturale che ostacola i molluschi e li allontana.

Umidità e scarsa circolazione d’aria favoriscono l’oidio (mal bianco). Cifo Zolfo Flow, è in grado di irrobustire le piante e migliorare la qualità degli ortaggi.

Cifoblok Bio, a base di lecitine ottenute dai semi di soia, è l’aiuto importante per la prevenzione di peronospora, alternaria e bolla del pesco; il formulato migliora la risposta degli ortaggi e le rende meno soggette a queste patologie di origine fungina.

Tutti i formulati sopra citati sono ammessi in agricoltura biologica essendo di 100% origine naturale.


Le piante rampicanti: pareti verdi e fiorite, un sogno facile da realizzare

Oltre che utile per creare bellezza e mascherare il cemento dai nostri occhi, il verde verticale offre importanti eco-vantaggi

Ecco una soluzione che unisce bellezza, praticità e sostenibilità: le superfici verticali fiorite sono infatti un concentrato di valori, a partire da quello estetico: foglie e fiori nascondono superfici di cemento o di mattoni, creando uno schermo per la privacy se salgono su un grigliato (offrendo anche un filtro al vento e al rumore). Inoltre, portano natura e ossigeno intorno a noi, anche in un piccolo balcone; lo spazio occupato a terra è minimo in rapporto alla superficie verde creata. Alcune specie sono sempreverdi e belle anche in inverno, altre hanno una stagione più o meno lunga di fiori splendidi e alcune, in grandi vasi o in piena terra, regalano anche frutti commestibili (vite da tavola, kiwi, Passiflora edulis).

Efficienza e sostenibilità

La bioedilizia comprende le pareti rivestite da rampicanti fra le soluzioni consigliabili per il risparmio energetico e il benessere indoor, perché consentono un maggiore isolamento termico degli edifici: sono un’ottima soluzione per  migliorare le prestazioni energetiche  della propria casa. Inoltre le  facciate verdi  migliorano anche la qualità dell’aria e combattono gli effetti del  climate change  riducendo l’impatto ambientale dell’edificio e migliorandone l’estetica. Il sole non riesce più a rendere bollente il cemento, protetto da uno strato di foglie dove comunque l’aria circola. Questo tipo di coibentazione naturale è stato scelto per alcuni quartieri modello in Nord Europa, dove i palazzi sono stati concepiti già con le strutture necessarie per far crescere i rampicanti, irrigarli e nutrirli in modo automatizzato.

In terrazzo e in giardino, un abbraccio di natura

La presenza di piante rampicanti è importante anche per creare una sensazione di completa immersione nel verde, ma per un buon risultato occorre rispettare alcune regole di base qui elencate.

Il contenitore e il substrato più adatti per le piante rampicanti

Il vaso o cassetta deve essere molto ampio e profondo; la maggior parte dei rampicanti gradisce un contenitore profondo e largo almeno 50 cm; dimensioni maggiori favoriscono lo sviluppo e riducono i rischi di rapida disidratazione in estate. Sul fondo è bene stendere uno strato drenante con Cifo Argilla espansa, da coprire con un velo di non-tessuto prima di versare Cifo Terriccio Universale – Linea Torfy, che assicura nutrimento per le prime fasi post trapianto, sostenendo l’attecchimento. Per piante già in vaso, difficili da travasare, è importante mantenere una buona fertilità del terreno con Biotron S, da interrare leggermente sulla superficie del terreno del vaso, ricco di acidi umici e acidi fulvici ripristina la fertilità e migliora l’assorbimento degli elementi nutritivi.

Piante rampicanti: dove posizionarle e come irrigarle

Alcuni rampicanti tollerano l’ombra (edera, ortensia rampicante), altre preferiscono il sole per fiorire generosamente (rincospermo, caprifoglio, bignonia, gelsomino vero, passiflora, rose rampicanti…) o per crescere vigorose, come la vite americana e canadese (a 5 foglie). La clematide ama avere la base ombreggiata e comunque non ama le posizioni esposte al sole bollente. Tutte le rampicanti in vaso richiedono irrigazioni molto regolari e generose.

L’importanza della nutrizione delle piante rampicanti

La nutrizione è fondamentale perché lo sviluppo è rapido in relazione alla poca terra del contenitore. Una buona soluzione è offerta dalla formula idrosolubile di alcuni concimi Cifo: consentono l’applicazione sulle foglie (nebulizzatori o pompe a spalla), sul terreno (annaffiatoio) o anche semplicemente con spargimento sul terriccio già ben umido, facendo seguire generose irrigazioni. Cifo concime idrosolubile Universale per piante da orto e giardino è la formulazione universale, ma per i rampicanti da fiore (bougainvillea, rose rampicanti, clematide, gelsomino…) va bene anche la versione per gerani e piante fiorite nel periodo di preparazione dei boccioli e della fioritura, ogni due settimane circa. In presenza di piante debilitate dal caldo o da irrigazioni irregolari conviene impiegare Cifo Algatron, biostimolante che rinvigorisce e fortifica.

La sostenibilità nella cura delle rampicanti

La scelta di prodotti ammessi in agricoltura biologica sottolinea i valori di sostenibilità sopra segnalati. Anche le rampicanti più generose e resistenti, come il rincospermo o falso gelsomino dalla fioritura profumata, possono essere soggetti a malattie fungine o parassiti. Una buona soluzione è quella di puntare sulla prevenzione, per esempio applicando regolarmente Propoli Cifo, innovativa formulazione coadiuvata da olii vegetali che  attiva le difese naturali delle piante  nei confronti di insetti, funghi, batteri e virus.  In presenza di infestazioni già avvenute, Cifo Olio di Lino contro le cocciniglie e Cifo Sapone Molle contro gli afidi sono le formulazioni consigliate per stimolare le piante e allontanare gli insetti.

Un consiglio!

Per creare una macchia di fiori rampicanti a tempo di record si possono utilizzare le specie rampicanti a ciclo annuale, di rapido sviluppo da seme, come l’ipomea: al bel fogliame verde, a forma di cuore, unisce larghe corolle in colori diversi, anche blu o screziate in bianco e blu, che sbocciano fino a novembre irrigando con regolarità (anche ogni giorno in estate) concimando ogni 12-15 giorni con Cifo concime liquido per piante fiorite.


L’orto autunnale, un grande regalo di sapori

È il momento di predisporre le produzioni di ortaggi autunnali, anche in vaso
Una lunga stagione di sapori e di bellezza

Mentre raccogliamo gli ultimi sapori dell’estate, l’orto autunnale ci promette mesi di generosità grazie agli ortaggi che crescono bene in questa stagione.
La terra più umida e il clima più fresco riducono l’impegno e consentono di ottenere un po’ di tutto: verdure a ciclo breve come lattughe, radicchi da taglio, bietole, rapanelli, rucola, valeriana e spinaci, pronti da raccogliere entro poche settimane, e altri che sfideranno il freddo: cavoli di ogni tipo, cavolfiori, cipolle, aglio, rape, barbabietole, porri, patate e ortaggi curiosi, “antichi” come rafano e pastinaca, una sorta di carota quasi bianca, di ottimo sapore e molto resistente alle basse temperature.

Partire bene per ottenere un raccolto generoso

Rispetto agli ortaggi estivi, quelli dell’orto autunnale sono meno esigenti. Una volta piantati vanno aiutati periodicamente con Cifo Asso di Fiori, pratico e versatile perché adatto a tutte le piante, anche a quelle ornamentali; la sua particolare formulazione ne consente l’impiego sia diluito in acqua per innaffiature o nebulizzazioni che semplicemente sparso sul terreno, facendo seguire un’irrigazione. Saranno sufficienti somministrazioni ogni 15-20 giorni in settembre; con l’arrivo del freddo e la riduzione delle ore di luce, gli ortaggi autunnali riducono ulteriormente le loro esigenze e basterà una concimazione mensile per quelli che arriveranno a maturazione da ottobre a dicembre.

Una “spinta” in più per gli ortaggi autunnali

Sia in vaso che in piena terra, settembre è un periodo delicato: a volte troppo caldo, oppure soggetto a forti temporali. Se si nota debolezza nelle piante da orto, o meglio ancora per prevenirla, è bene utilizzare Cifo Bio Oro, specialità BIOSTIMOLANTE consentita in agricoltura biologica che favorisce la crescita delle piante, promuove la fioritura, favorisce la formazione di frutti migliora l’accrescimento, uniforma e anticipa la maturazione degli ortaggi, favorisce l’infoltimento delle essenze del prato.
Ottimo anche per sostenere la resistenza degli ortaggi estivi ancora presenti nell’orto: fino a ottobre sarà possibile ottenere ancora un buon raccolto da pomodori, peperoni ecc.

Il rischio di stagione: lumache e chiocciole

Le condizioni ambientali miti e umide favoriscono la presenza di molluschi animati da grande appetito, che possono danneggiare o persino far sparire in una sola notte le piantine appena piantate! La difesa naturale è offerta da Cifo Polvere di roccia, un preparato consentito in agricoltura biologica, pronto all’uso, a base di minerali vulcanici macinati in granuli grossi.
Agisce per via meccanica allontanando in modo naturale lumache e limacce da tutte le piante presenti in terrazzo, nel giardino e nell’orto.
Grazie alla spiccata capacità delle materie prime di assorbire grosse quantità di acqua, il prodotto crea un ambiente sgradevole ai molluschi, creando un effetto barriera meccanica disabituante di grande efficacia e durata.
Il clima settembrino aiuta anche lo sviluppo di larve e afidi: Cifo Sapone Molle è la scelta bio, completamente naturale, in grado di attivare le difese naturali delle piante nei confronti degli insetti, in particolare afidi e ragnetti. Ha un effetto pulente naturale, per lavare le piante imbrattate da melata o fumaggini.


Cocciniglie: un’efficace lotta naturale

Purtroppo, le cocciniglie non hanno paura del caldo… Questi insetti parassiti molto comuni e tenaci attaccano moltissimi tipi di piante ornamentali, ortaggi, frutti, piante tropicali da interno, piante grasse. E spesso in estate, su siepi e arbusti, circolano anche le metcalfa, farfalline affini alle cocciniglie (grigie, con brevi voli). Le infestazioni di cocciniglia e metcalfa danneggiano pesantemente le piante, che tra l’altro si coprono di una patina appiccicosa (melata) sulla quale si sviluppa una malattia fungina, la fumaggine, che forma un velo nerastro.

Prima regola: la prevenzione, utilizzando prodotti corroboranti che irrobustiscono la vegetazione. Propoli Cifo, completamente naturale, consentito in agricoltura biologica, ha anche questo ruolo: è un integratore naturale al 100%, attiva le difese naturali nei confronti di insetti, funghi, batteri e virus.

La lotta naturale punta anche su prodotti come Cifo Olio di Lino, formulato completamente naturale, consentito in agricoltura biologica, ottenuto dalla spremitura a freddo dei semi di lino che contribuisce a ostacolare l’infestazione e non lascia alcun residuo sulle piante destinate al consumo alimentare (frutta, aromatiche e ortaggi).

Infine, un suggerimento: per rimettere in sesto la vegetazione colpita da attacchi di cocciniglie o altri insetti occorre Sapone Molle Cifo, completamente naturale, consentito in agricoltura biologica, che oltre all’azione rinforzante ha un effetto “pulente” naturale, per lavare le piante imbrattate da melata o fumaggini prodotte da insetti.

Tutti questi prodotti, che fanno parte della linea Cifo Barriera Naturale, sono utilizzabili anche su piante alimentari senza dover rispettare alcun tempo di carenza e inoltre sono Consentiti in Agricoltura biologica.


Giardinaggio eco-sostenibile: curare le piante con metodi naturali

Un ambiente in equilibrio per proteggere meglio le piante

Il giardinaggio eco-sostenibile assicura la salute delle piante attraverso metodi di coltivazione biologici, che favoriscono la presenza di predatori naturali, la tutela della fertilità naturale del suolo, la corretta gestione delle irrigazioni, l’attenzione alle distanze giuste fra ogni esemplare, il rispetto delle esigenze di base delle piante che vogliamo coltivare (clima, esposizione, ecc.).

Si evince che più le nostre piante diventerrano resistenti e adatte all’ambiente, minori saranno i problemi causati da parassiti, malattie fungine, e minore il tempo e la fatica per la manutenzione e per farlo è necessario agire preventivamente.

Per questo è stata creata la Linea eco-sostenibile Cifo Barriera Naturale, in grado di proteggere piante di ogni genere e specie da orto, frutto e ornamentali, come di seguito viene approfondito.

Prevenzione naturale, la scelta base per l’eco-gardening

La linea Cifo Barriera Naturale composta da estratti vegetali di origine 100% naturale, grazie alla sua composizione di altissima purezza e qualità, svolge una indispensabile funzione preventiva.

E’ in grado di intensificare le difese naturali delle piante nei confronti dei patogeni più comuni e aiuta efficacemente a irrobustire le piante, stimolandone la resistenza alle avversità senza lasciare residui e favorendo lo sviluppo sano e vigoroso.

Come prevenire e allontanare insetti e malattie fungine

Oltre alla sensibilità delle piante, le problematiche delle infestazioni di insetti e malattie sono anche una conseguenza del riscaldamento globale; a maggior ragione occorre quindi non aspettare che il problema si manifesti, ma intervenire in prevenzione per esempio contro le larve, bruchi e insetti che perforano e distruggono il fogliame (nottue, cavolaie, tripidi, coleotteri e larve minatrici) con Cifo Polvere di roccia ; oppure per evitare insetti vari e in particolare afidi e ragnetto rosso, con Cifo Sapone Molle dall’effetto “pulente” naturale (elimina la fumaggine nera sul fogliame).

Per ostacolare le infestazioni di cocciniglia c’è Cifo Olio di lino; per l’oidio (mal bianco) viene in aiuto Cifo Zolfo Flow. In generale per tutte le piante ornamentali e orticole sono preziosi Cifo Propoli, efficacissima protezione contro malattie fungine, batteriche e virali, e Cifo Tannino, utile anche per ridurre gli effetti dannosi degli stress termici oltre a proteggere da patologie quali il marciume radicale e del colletto. E per le piante sensibili alla peronospora e altre malattie fungine si impiega Cifoblok, contenente estratti vegetali (Echinacea, Tormentilla, Aloe) e sali minerali.

Abituarsi a utilizzare queste “armi” naturali significa investire nella qualità di quello che portiamo sulla nostra tavola: sono tutti preparati 100% naturali ammessi in Agricoltura biologica, che non lasciano residui e non richiedono tempi di carenza.

La transizione ecologica, un impegno per ciascuno di noi

La transizione ecologica, definita dal MITE, Ministero della Transizione Ecologica  prevede politiche territoriali, ambientali ed energetiche, che devono essere rispettate da ognuno di noi, per il raggiungimento di un futuro sostenibile.
Indiscutibilmente il giardinaggio rientra nel piano di transazione e anche esso deve essere preparato a seguire le nuove disposizioni e misure migliorative che prevedono una riduzione dell’uso di pesticidi e un aumento della superficie dedicata alla agricoltura biologica.

I nostri fiori e prodotti ortofrutticoli meritano un approccio che rispetti l’ambiente e la biodiversità, per ottenere un raccolto 100% genuino!


Come avere rose più sane

Oltre all’impiego regolare di Cifo concime granulare per rose ogni 15-20 giorni, con effetto immediato e prolungato nel tempo (consigliato anche per arbusti e rampicanti da fiore in genere), è bene utilizzare con regolarità Cifo Sapone Molle – Stop Insetti della linea Barriera naturale, che attiva le difese naturali delle piante nei confronti degli insetti, in particolare afidi e ragnetti e ha un effetto “pulente” naturale, per lavare le piante imbrattate da melata o fumaggini prodotte da insetti.

Tra i parassiti che attaccano le rose ci possono essere le temibili cocciniglie, per le quali è bene utilizzare una formulazione protettiva specifica, Cifo Olio di lino – Stop Cocciniglie, efficace sia su quelle a scudetto che sulle cocciniglie bianche. Ottimo anche per l’orto (non lascia alcun residuo sulle piante destinate al consumo alimentare).


Agrumi, un aiuto per avere fiori e frutti

Limoni e tanti altri tipi di agrumi sono una scelta eccellente anche in vaso. Si tratta di piante che non hanno paura delle estati calde e che regalano, oltre al sapore dei frutti, l’incantevole profumo dei fiori.

Per stimolare la produzione di boccioli e ottenere quindi più frutti è importante nutrire regolarmente con Cifo concime idrosolubile per agrumi da frutto e ornamentali, arricchito con specifici microelementi per evitare gli ingiallimenti fogliari, la crescita stentata dei germogli, le difficoltà di fecondazione dei fiori e la cascola dei frutticini. Grazie alla sua particolare formulazione consente due modalità di somministrazione: con spruzzatura sul fogliame oppure con innaffiatura del terreno, ripetendo ogni 15-20 giorni.

Prevenire è meglio che curare, vale anche per gli agrumi. L’impiego periodico di Cifo Sapone Molle attiva le difese naturali delle piante nei confronti degli insetti, in particolare afidi e ragnetti, molto comuni sugli agrumi; ha inoltre un effetto “pulente” naturale, per eliminare melata o fumaggini prodotte da insetti; non lascia alcun residuo sui frutti.


L’orto bio: una scelta facile e sicura

In vaso o in giardino, un tesoro di sapori genuino

Creare e curare  un orto bio: un vantaggio per il benessere psicofisico

Un tempo, l’orto era indispensabile per le famiglie che vivevano in campagna o in piccole case con uno spazio verde. Forniva alimenti sani a costo quasi zero, e svolgeva anche un importante ruolo sociale, favorendo le relazioni in famiglia e con i vicini di casa. Oggi questo ruolo sociale è ancora più importante: l’orto, infatti, regala prima di tutto serenità, soddisfazione e appagamento; aiuta a migliorare le relazioni interpersonali stimolando il coinvolgimento, in famiglia, di bambini e anziani. Coltivare e raccogliere sapori di cui possiamo conoscere tutta la storia, osservare lo sviluppo delle piante con i tempi della natura che nessun artificio digitale o virtuale può cambiare, è un modo per sentirsi meglio, combattere lo stress, fare movimento fisico all’aperto.

Non vi bastano queste ragioni? Allora si può aggiungere che un raccolto genuino, curato con metodi biologici, è un aiuto importante per la salute e il benessere del nostro organismo, nel presente e nel futuro.

Le semplici regole per un orto bio

Evitare impiego di prodotti chimici di sintesi (diserbanti, insetticidi e fungicidi)

Curare e tutelare la naturale fertilità del terreno

Proteggere e valorizzare la biodiversità

Applicare le regole della rotazione e consociazione degli ortaggi

• Utilizzare se possibile il sistema del compostaggio per i resti vegetali

Stimolare le piante con nutrimenti ammessi in agricoltura biologica

Prevenire i problemi utilizzando preparati a base di estratti vegetali 100% naturali

Ridurre lo spreco energetico e idrico, rispettare l’ambiente in ogni forma possibile

La forza della prevenzione

A proposito della prevenzione, è importante sottolineare che piante ben nutrite, in terreno fertile, risultano meno soggette alle malattie. Fin dalle prime fasi di coltivazione del nostro orto bio è importante nutrire con Cifo Concime granulare per piante da orto e da frutto, ammesso in agricoltura biologica, in micropellet pronti all’uso a base di azoto organico, fosforo naturale e potassio, a cessione “modulata” per soddisfare le specifiche esigenze delle piante nelle diverse fasi del ciclo colturale. Utilizzato regolarmente favorisce la produzione di piante e frutti sani, appetitosi, gustosi e con aroma intenso.

Altrettanto importante è la prevenzione degli attacchi di insetti e malattie impiegando i formulati della linea Cifo Barriera Naturale che attivano le difese naturali delle piante nei confronti di insetti, funghi, batteri e virus, per esempio:

Propoli Cifo per rinforzare la reattività nei confronti di numerose malattie fungine, stress termici, traumi, ferite e potature, e per favorire la presenza delle api nella zona, attirate dall’odore della propoli

Cifo Sapone Molle per ostacolare in modo naturale lo sviluppo di infestazioni di afidi e ragnetti; ha un effetto “pulente” naturale, per lavare le piante imbrattate da melata o fumaggini prodotte da insetti

Cifo Tannino per ridurre al minimo i rischi di marciumi radicali e altre patologie, migliorando la resistenza agli stress climatici, al caldo intenso e alle “botte di freddo”

Cifo Olio di Lino per un’importante prevenzione e aiuto contro le cocciniglie e altri insetti

Cifoblok BIO per agire contro odio (mal bianco), peronospora, alternaria, bolla del pesco e altre malattie grazie allo speciale contenuti di lecitine di soia

Tutti questi formulati, consentiti in agricoltura biologica, sono di origine 100% naturale, la scelta migliore per avere la certezza che il raccolto sia genuino e privo di residui chimici.

Orto Bio anche in vaso

Applicando gli stessi principi sopra elencati, l’orto bio è semplice e bellissimo anche in terrazzo, in vasi possibilmente ben profondi; Cifo Terriccio per Ortaggi – Linea Torfy, consentito in agricoltura biologica, ideale per la coltivazione di tutte le piante orticole, sarà il substrato da utilizzare. Un sistema di irrigazione a goccia è consigliato: le piante in vaso si disidratano più facilmente e mantenere un costante livello di umidità ottimale migliora la crescita e riduce il rischio di malattie e debolezza. Cifo concime liquido per piante da orto e da frutto, biologico e di facile dosaggio, è la scelta consigliata per ottenere un raccolto da record anche in balcone, con una soddisfazione enorme!


Come coltivare la pianta di peperoncini

Il peperoncino è un alimento prezioso per arricchire ricette di tutti i tipi. I peperoncini possono essere di diverse varietà, alcuni sono dolci mentre altri hanno una caratteristica piccantezza, dovuta alla capsaicina contenuta nelle bacche della pianta. A livello nutrizionale il peperoncino ha la capacità di aumentare il metabolismo, è molto ricco di vitamina C e A ed è ricco di fibre e antiossidanti. Insomma, un vero toccasana!

Vogliamo darvi dei consigli utili per far crescere al meglio tutte le tipologie di peperoncini, dal dolce al piccante!

Rinvaso

Per far vivere al meglio la vostra pianta di peperoncini, rinvasatela in un vaso profondo utilizzando il substrato Torfy Terriccio Specifico per Ortaggi, che con il concime contenuto assicura nutrimento per le prime fasi del trapianto sostenendo l’attecchimento. Il terriccio deve essere sempre umido e non inzuppato d’acqua. Nel fondo del vaso, invece, vi consigliamo di mettere dell’Argilla espansa Cifo per garantire un drenaggio corretto del terreno ed evitare ristagni idrici.

Concimazione

 Per avere una pianta di peperoncini dai frutti saporiti e sani vi consigliamo di concimare con Concime Liquido per Piante da Orto e da Frutto in associazione con Cifo Bio Oro, dalle prime fasi vegetative, specialità biostimolante ideale per stimolare lo sviluppo dei nuovi tessuti, fiori, foglie e frutti. Grazie a questi due prodotti la pianta crescerà sana e rigogliosa, con frutti abbondanti e saporiti.

Temperatura e luce

La temperatura è un aspetto fondamentale per una corretta crescita e una buona fruttificazione di una pianta di peperoncini. Un peperoncino cresciuto ad una temperatura sui 30°C sarà più piccante di un altro cresciuto in un clima sui 25°C!

La temperatura ideale nelle prime fasi vegetative della pianta è tra i 20°C e i 30°C e mai oltre o sotto questo ventaglio di gradi.

Per quanto riguarda la luce, invece, nelle prime fasi di germinazione della pianta di peperoncini non è importante quanto il calore e l’umidità. Successivamente, nel periodo di crescita, i peperoncini hanno bisogno di 18 ore di luce al giorno e 12 nel periodo di fioritura e fruttificazione.

Se la pianta di peperoncini è coltivata all’esterno la luce non dovrà essere una preoccupazione eccessiva perché sarà sufficiente un clima caldo.

Per piante sempre sane

Una pianta sana e priva di malattie, sarà molto più produttiva e rigogliosa! Le piante di peperoncino sono particolarmente soggette all’attacco di insetti succhiatori come gli afidi e mosche bianche, che si nutrono della linfa vitale della pianta, compromettendone il suo sviluppo. Per rendere la pianta più resistente, consigliamo di utilizzare Cifo Sapone Molle, corroborante 100% naturale in grado di aumentare le difese naturali delle piante nei confronti degli insetti.

Nelle stagioni piovose con un alto tasso di umidità, le piante possono essere soggette anche all’attacco di patogeni fungini come per esempio la botrite, comunemente conosciuta come muffa grigia. Utilizzare Copper, in grado di esaltare le funzioni biochimiche del rame, prevenire e curare la carenza del microelemento, così rinforzando la pianta e rendendola meno soggetta all’attacco di patogeni.

 

Raccolta dei frutti

La raccolta dei frutti delle varietà di pianta di peperoncini commestibili avviene tra agosto e settembre, quando i frutti sono diventati maturi e cambiano il loro colore. Per poter conservare i peperoncini vi consigliamo di essiccarli, saranno buonissimi per molto tempo!


6 fiori da balcone all’ombra e al sole

Balconi e terrazzi durante l’estate diventano i protagonisti del nostro tempo libero: cene a lume di candela, letture rilassanti e pause per abbronzarsi un po’.
Proprio per questo i fiori da balcone sono un must have per rendere questi spazi allegri e colorati!
Per riempire gli spazi esterni di variopinte cascate di fiori da balcone bisogna prendere in considerazione alcuni importanti aspetti: l’esposizione, la cura, la concimazione e senza dubbio delle regole estetiche. Ecco le piante che vogliamo consigliarvi per un balcone fiorito perfetto per l’estate!

 

FIORI DA BALCONE OMBREGGIATO

BEGONIA
La begonia è perfetta per balconi e terrazzi semi-ombreggiati.
Fiorisce da giugno a ottobre, ed è una pianta ideale per chi non ha abbastanza tempo da dedicare al verde ma desidera uno spazio esterno coloratissimo. Il rinvaso della begonia va fatto da marzo a luglio utilizzando un Terriccio specifico per piante fiorite e ha bisogno anche di un buon drenaggio che si può ottenere posizionando sul fondo del vaso dellArgilla espansa Cifo evitando così i ristagni idrici. Le annaffiature dovranno essere abbondanti in primavera-estate ma andranno sospese in inverno. Molto importante, per questo tipo di fiori da balcone è fornire il concime necessario, come il Concime liquido per piante fiorite, indicato per nutrire in modo completo tutte le piante da fiore, coltivate in casa, terrazzo e balcone.

ORTENSIA
Le ortensie crescono bene in posizioni riparate, vicino ad un muro e preferibilmente all’ombra parziale. Per ottenere una crescita rigogliosa di questa pianta, coltivabile anche in vaso su balcone, con i fiori globosi molto decorativi e dai colori accesi, vi consigliamo il concime specifico Concime Granulare per Ortensie  ideale per soddisfare le esigenze nutritive di queste piante scenografiche. La caratteristica di queste piante è che la colorazione dei fiori dipende dal pH del terreno: più è acido, più i fiori tendono all’azzurro, più è alcalino, più i fiori tendono al rosa. Per intensificare la colorazione delle ortensie, consigliamo di utilizzare Allkrom. Ricordiamo che queste piante hanno bisogno di essere annaffiate regolarmente cercando di tenere il terreno sempre umido, ma facciamo attenzione all’acqua che utilizziamo, conviene non annaffiare con l’acqua del rubinetto, in quanto il calcare contenuto può alzare il pH del terreno e queste piante sono delle acidofile. Per avere piante con foglie di un colore verde brillante utilizzare S5 Radicale. Un altro segreto per avere ortensie sempre fiorite è importante tagliare i fiori appassiti ed effettuare la potatura ogni anno.

FUCSIA
La fucsia è una pianta dai fiori pendenti e dai colori vivaci e caratterizzati dalla tipica forma pendula con colori che vanno dal rosa pallido, al rosso scuro e al porpora. E’ una pianta che non sopporta il pieno sole, la coltivazione ideale è in mezz’ombra o anche ombra, ma dove c’è comunque molta luce.
Questa pianta è di facile coltivazione, fiorisce in estate e con le giuste attenzioni le fioriture possono durare fino all’autunno. Va rinvasata ogni anno durante il mese di marzo o aprile utilizzando un terriccio leggero e drenante come il Torfy Terriccio Specifico per Piante Acidofile e concimata con il Concime liquido piante acidofile che favorisce i principali processi biologici, intensifica la fioritura allungandone la durata e regala ai fiori colori vivi e brillanti.
La fucsia spesso è attaccata dagli afidi e per questo motivo vi consigliamo di agire preventivamente utilizzando Sapone Molle, corroborante di origine 100% naturale e consentito in agricoltura biologica, in grado di aumentare le difese naturali della pianta nei confronti degli insetti. Per permettere alla pianta debilitata di riprendersi dopo l’eventuale attacco dei patogeni si può utilizzare Sinergon Plus, specialità rigenerante capace di riattivare le funzionalità delle piante stentate.

 

FIORI DA BALCONE SOLEGGIATO

 CLEMATIDE
La clematide è una pianta caratterizzata da fiori molto vistosi e colorati, a forma di coppa o a campana, di colori che variano dal viola, all’azzurro al rosa con a volte variegature bianche e fioriscono da marzo ad ottobre. Si tratta di una pianta rampicante, coltivabile anche in vaso su balcone, ideale per coprire muri e pergolati o formare una barriera con il balcone del vicino. Predilige una posizione in pieno sole, proteggendo la base del fusto dai raggi diretti. Concimare ogni 15 giorni in primavera-estate, ogni settimana dall’emissione dei primi boccioli con il concime specifico Concime liquido per piante fiorite. Per permettere alla pianta a resistere agli sbalzi di temperatura e a periodi prolungati di siccità consigliamo di utilizzare Algatron, specialità a base di alghe marine. Il sole è la linfa vitale di questi fiori da balcone, per questo motivo la clematide è una pianta perfetta per tutti i balconi soleggiati.

 GAZANIA
La gazania è una pianta con fiori, simili alle margherite, molto colorati e vistosi, dal bianco al rosso, dal giallo-arancio al rosa con striature nere. In primavera-estate richiede irrigazioni regolari, vi consigliamo di annaffiare ogni volta che il terreno si asciuga!
Questa pianta richiede un’esposizione in pieno sole, ed è in grado di sopportare anche il sole diretto. La particolarità di questa pianta risiede proprio nelle caratteristiche dei suoi fiori: questi si aprono la mattina con la luce del sole, per poi richiudersi all’imbrunire o nel caso di giornate molto nuvolose. Per garantire a questa pianta tutte le energie, consigliamo di usare Bio Oro, il biostimolante per eccellenza in grado di scatenare una lunga e rigogliosa la fioritura.

PETUNIA
La petunia è la pianta è perfetta per chi vuole dare un tocco di colore al proprio balcone esposto in pieno sole in quanto regala fioriture abbondanti dalla primavera fino in autunno! Esistono tantissime varietà e cultivar in commercio, in grado di soddisfare ogni “palato”. Per il trapianto delle piante vi consigliamo di utilizzare un terriccio specifico come Torfy terriccio per piante fiorite miscelato ad un ammendante organico.
Per nutrire in modo completo queste piante usare il Concime Liquido per Petunie e Surfinie, ideale per ottenere una rigogliosa fioritura e rendere le piante equilibrate, più resistenti agli stress ambientali, con foglie e fiori dai colori più intensi e brillanti. La petunia è molto soggetta all’attacco dell’oidio, una malattia funginea che si presenta sulle foglie come una muffa biancastra polverulenta. È necessario agire preventivamente usando CifoBlok, formulazione di origine 100% naturale in grado di aumentare le difese naturali delle piante.


È ora di preparare il nuovo bio-orto

Come ridurre al minimo la fatica e l’impegno per la cura degli ortaggi

Lavorare l’orto può sembrare troppo impegnativo, troppo faticoso. In realtà, un orto biologico ben organizzato non richiede molto impegno e, per contro, offre grandi soddisfazioni da portare in tavola, ma anche sul piano estetico e come terapia rilassante, socializzante e anti-stress. Per ridurre al minimo l’impegno, ecco alcuni consigli utili (applicabili sia all’orto classico che in vaso).

La buona resa degli ortaggi scelti parte dalla qualità del terreno. Se la terra è molto indurita, con zolle grossolane, lavoratela superficialmente con la zappa oppure, meglio, con una motozappa. Arricchite lo strato superficiale con la specialità biologica Cifo Biotron S, la soluzione ottimale per aumentare la fertilità del terreno.

Realizzate un sistema di irrigazione con erogatori a goccia o tubi porosi: collegato a una centralina, meglio se a più vie, consentirà di fornire acqua alle diverse parcelle dell’orto senza sprechi e con la necessaria frequenza, per conservare il substrato sempre leggermente umido.

Proteggete le nuove piantumazioni con teli di non-tessuto per riparare dal freddo notturno e con reti ombreggianti per il sole forte: ridurrete la perdita di piantine e la conseguente fatica di sostituirle.

Concimate sempre su terreno già leggermente umido; Cifo concime granulare per piante da orto e da frutto, biologico, favorisce la produzione di piante e frutti sani, appetitosi, gustosi e con aroma intenso; si somministra ogni 3 settimane circa.

Per gli ortaggi particolarmente esigenti, o che mostrano segni di debolezza, viene in aiuto la specialità Cifo Bio Oro, biostimolante universale, che induce nelle piante trattate un rigoglioso sviluppo, da fornire ogni 10-12 giorni.

Per proteggere le piante dall’attacco di parassiti senza utilizzare formulazioni di origine chimica, la scelta consigliata è la prevenzione: Cifo Sapone Molle e gli altri prodotti Cifo della linea Barriera naturale utilizzano componenti estratti da vegetali o ricavati da minerali per irrobustire e favorire la crescita delle piante stimolandone il sistema immunitario. Grazie a questa azione le piante trattate sono in grado di reagire con maggiore efficacia e velocità agli attacchi dei patogeni e degli organismi nocivi più comuni.

Per ridurre i tempi di manutenzione, invece di partire dai semi utilizzate le piantine; quelle innestate (sono reperibili varietà di pomodoro, peperone, melanzana, cetriolo, melone, anguria) sono molto resistenti e più veloci nello sviluppo, hanno davvero “una marcia in più”.


Lo stile Urban Jungle: quali piante tropicali da interno scegliere e come curarle

Le piante tropicali invadono gli spazi interni della casa: pendono dalle librerie, risaltano tra le poltrone del salotto o troneggiano sulla superficie di un tavolino. Sono proprio loro a dare il nome Urban Jungle a questo tipo di arredamento. Arredare con queste meravigliose creature dà grande soddisfazione a chi ha il pollice verde ma anche a chi è alle prime armi.

PIANTE TROPICALI DA INTERNO “VORREI MA NON HO TEMPO”
Kenzia o Howea è una palma facile da curare ed è molto resistente ai maltrattamenti da pollice nero. Predilige ambienti poco luminosi e una temperatura compresa fra 16 e 25 °C, va concimata da maggio ad agosto con il Concime liquido per piante verdi.
Sansevieria è un’altra pianta amica di chi rischia di dimenticarsi di annaffiare perchè ha bisogno di pochissima acqua.

PIANTE TROPICALI PER CHI IL TEMPO PER IL VERDE LO TROVA SEMPRE
Ficus lyrata è una pianta dalle foglie molto ornamentali e ha bisogno di cure costanti: luce, umidità, attenzione alle foglie che rischiano di bruciarsi al sole o di cadere in caso di ristagni e di annaffiature frequenti in estate.
Monstera deliciosa è tra le piante d’appartamento più amate, è molto resistente ma ha bisogno di qualche piccolo accorgimento. Non bisogna mai esporla al sole diretto e necessita di annaffiature generose, facendo attenzione ai ristagni. Va concimata con il Concime liquido per piante verdi ogni 2 settimane, ma solo in primavera ed estate.

LA SOLUZIONE BIO PER PRENDERSI CURA DELLE PIANTE DA INTERNO
Anche per le piante da interno si può scegliere un metodo naturale per rinforzare la resistenza agli stress causati dagli attacchi degli insetti: è una scelta vincente sia per la salute delle piante che per l’ambiente. Cifo Olio di Lino, per esempio, è il prodotto consentito in agricoltura biologica consigliato per aumentare le difese naturali delle piante contro le cocciniglie che molto spesso infestano il verde in casa e all’aperto, attivando le difese naturali delle piante nei confronti degli insetti.
Se il problema è legato a parassiti come afidi e ragnetto rosso, molto comune su vari tipi di piante, viene in aiuto Cifo Sapone Molle, per attivare le difese naturali delle piante nei confronti dei parassiti, in particolare afidi e ragnetti; ha inoltre un effetto “pulente” naturale, per lavare le piante imbrattate da melata o fumaggini prodotte da insetti.
Per attivare uno scudo protettivo dall’attacco di funghi, batteri e virus consigliamo l’utilizzo di Cifo Propoli, 100% naturale senza residui, consentito in agricoltura biologica. Favorisce la rapida cicatrizzazione delle ferite causate da lesioni e protegge le piante dall’eventuale formazione di muffe o ingresso di patogeni. Tutti e tre questi prodotti sono eccellenti anche per le piante destinate al consumo alimentare (ortaggi, frutti e aromatiche).

 

 

 


Orto invernale: consigli utili

Nei tunnel e serre, gli ortaggi invernali continuano il loro sviluppo, ma anche con un orto invernale occorre fare attenzione alle carenze nutritive: Cifo Concime granulare per piante da orto e da frutto, un formulato consentito in agricoltura biologica, in micropellet pronti all’uso a base di azoto organico, fosforo naturale e potassio, a cessione “modulata” per soddisfare le specifiche esigenze delle piante nelle diverse fasi del ciclo colturale.

  • Nell’ambiente chiuso di tunnel e serre le temperature possono salire e l’ambiente è afoso: in queste condizioni può diffondersi l’oidio (mal bianco) e di altre malattie fungine. Viene in aiuto Cifo Zolfo Flow, un preparato consentito in agricoltura biologica a base di zolfo in formulazione flowable: favorisce la fotosintesi clorofilliana, previene le carenze e migliora la qualità degli ortaggi, che risultano più robusti e meno sensibili alle infestazioni.

• Sempre con l’obiettivo di rinforzare le piante si somministra Cifo Sapone Molle, che è in grado di attivare le difese naturali delle piante nei confronti degli insetti, in particolare afidi e ragnetti. Ha inoltre un effetto “pulente” naturale, per lavare le piante imbrattate da melata o fumaggini prodotte da insetti. Ottimo anche per le piante di agrumi in serre e verande.


Il nostro futuro? Un mondo di opportunità!

Nell’ormai abituale cornice della comunità di San Patrignano si è svolta la convention 2020 della divisione agricoltura di Cifo

Un’occasione importante per fare un bilancio sulle attività e i risultati conseguiti nel 2019 – un altro anno chiuso in positivo e con un fatturato che ormai è arrivato a sfiorare i 35 milioni di euro – e soprattutto per fissare gli obiettivi per il 2020, anno del 55° compleanno di Cifo, a partire dal lancio dei nuovi prodotti frutto del costante lavoro del Reparto Ricerca e Sviluppo e del reparto Marketing.

– Siamo particolarmente contenti del successo ottenuto nel corso dell’ultimo anno – ci racconta Pierluigi Picciani, direttore commerciale e marketing di Cifo – Non è mai semplice riconfermare i risultati positivi in un mercato in continua mutazione come quello dei biostimolanti, questo dimostra come Cifo sia un’azienda capace di adeguarsi rapidamente alle richieste del mercato, sia quelle produttive che quelle normative senza rinunciare alla propria identità: perseguire la sostenibilità in agricoltura.

Tanti i prodotti nuovi presentati nell’edizione 2020 del catalogo CIFO e tante le idee da applicare in campo: dall’uso combinato di alghe e Terpeni di Blok L con i funghi Micorrizici di Blok Sinergy al biostimolante Sinerveg a base di estratti lignocellulosici.

Strategico anche il completamento della linea Sinergon con Sinergon Bio, biostimolante per uso fogliare e Sinergon R, bioattivatore dell’attività radicale.

Infine si arricchisce e si rinnova anche la linea Barriera Naturale, con l’ingresso della Polvere di Roccia che va a completare una linea di prodotti innovativi composta anche da Propolis, Olio di Lino, Sapone Molle e Aceto particolarmente efficaci nel potenziamento delle difese endogene delle piante.

 


Come dire STOP alle cocciniglie

Le cocciniglie sono insetti particolarmente tenaci e difficili da eliminare se l’intervento di eliminazione non viene svolto nelle prime fasi di infestazione. Possono essere a scudetto, simili a conchigliette attaccate ai rami e alle foglie, oppure bianche e cotonose, poco mobili. La metcalfa è un insetto affine: simile a una piccola farfallina grigia, poco mobile; il fogliame e i rami delle piante infestate da metcalfa sono coperti da una melata appiccicosa e biancastra.

Per combattere cocciniglia e metcalfa sulle piante ornamentali, ortive e da frutto si può scegliere la lotta naturale. Cifo Olio di Lino – Stop Cocciniglia è in grado di attivare le difese naturali delle piante nei confronti degli insetti, in particolare delle cocciniglie e metcalfa, e non lascia alcun residuo sulle piante. Utile anche Cifo Sapone Molle – Stop Insetti, che rinforza le piante rendendole meno soggette alle infestazioni e ha un importante effetto “pulente” naturale, per lavare le piante imbrattate da melata o fumaggini (la muffa nerastra che si forma sulla melata).

Per le piante ornamentali in casa e giardino colpite da cocciniglia si può impiegare anche Cifo Insetticida Anticocciniglia Oleosan Plus PFNPO, pratico perché pronto all’uso: oltre alle cocciniglie e metcalfa, agisce anche contro uova di afidi, acari e larve di lepidotteri.


Proteggere gli ortaggi dai nemici

Con il caldo crescono le piante nell’orto… e anche gli insetti. Alcuni parassiti vedono il loro picco di sviluppo proprio in piena estate. La scelta consigliata è la strada dei metodi bio, utilizzando preparati che migliorano la resistenza delle piante e ostacolano lo sviluppo dei parassiti senza lasciare residui tossici nella vegetazione.

Cifo Sapone Molle – Stop Insetti è una delle proposte comprese nella linea Cifo Barriera Naturale. Si tratta di un formulato consentito in agricoltura biologica, completamente naturale, in grado di attivare le difese naturali delle piante nei confronti degli insetti, in particolare afidi, ragnetti e altri, come la dorifora. Sapone Molle Cifo ha inoltre un effetto “pulente” naturale, per lavare le piante imbrattate da melata o fumaggini prodotte da insetti.

Cifo Olio di Lino – Stop cocciniglie è indicato per ortaggi, piante da frutto, agrumi e per le piante ornamentali in genere. Ottenuto dalla spremitura a freddo dei semi di lino, è biologico e in grado di attivare le difese naturali delle piante nei confronti degli insetti, in particolare delle cocciniglie. Consigliato anche per ostacolare le infestazioni di psilla e metcalfa.


Orto e frutteto: come proteggere il raccolto

Frutta e verdura sana e genuina, tutelando la natura e l’ambiente

Insetti e malattie fungine non hanno paura del caldo e dell’afa estiva che, anzi, contribuiscono a creare le condizioni per la loro diffusione. Per ostacolare la loro presenza senza rinunciare alla genuinità del raccolto, ecco 5 consigli di base.

Attenzione alle innaffiature. L’acqua va somministrata in misura idonea, mai eccessiva sperando di far bene, e preferibilmente con sistemi a goccia o microaspersori. Deve arrivare al terreno senza bagnare il fogliame: le goccioline d’acqua diventerebbero potenziali vettori di spore e di batteri dannosi.

Rinforzare le piante. Correttamente nutriti, gli ortaggi e gli alberi da frutto reagiscono meglio a eventuali attacchi di parassiti. In questo periodo di grande consumo energetico, Cifo Bio Oro è consigliabile per rinforzare la vegetazione: è un biostimolante universale, che induce nelle piante trattate un rigoglioso sviluppo. Apporta sostanze fondamentali per la crescita delle piante e migliora le funzioni delle piante già dopo un’applicazione. Essenziale per ottenere il meglio dagli ortaggi estivi a forte consumo energetico, come i pomodori.

Prevenire le malattie. La presenza di spore di malattie fungine è quasi inevitabile, ma ci sono preparati, utilizzabili anche in regime di agricoltura biologica, che inducono resistenza e ostacolano le malattie. Per prevenire l’oidio o mal bianco si utilizza Cifo Zolfo Flow, 100% naturale, che ha una funzione energizzante: combatte la colorazione pallida delle foglie giovani, evita di avere frutti poco succulenti e profumati. Utile anche per la prevenzione di varie malattie fungine.

Ostacolare la presenza di afidi e ragnetto rosso. L’impiego di Cifo Stop Insetti – Sapone Molle, consentito in agricoltura biologica, è in grado di attivare le difese naturali delle piante nei confronti degli insetti, in particolare afidi e ragnetti, con effetto “pulente” naturale per lavare le piante imbrattate da melata o fumaggini causate dalla presenza da insetti.

Combattere le cocciniglie e la metcalfa. Oltre al mantenimento di pulizia sulle piante e intorno, occorre osservare le piante praticamente ogni giorno per intervenire ai primi segnali con un metodo di prevenzione molto efficace: Cifo Olio di Lino, in grado di attivare le difese naturali delle piante nei confronti degli insetti, in particolare delle cocciniglie. Non lascia alcun residuo su frutti, ortaggi e aromatiche ed è idoneo per chi sceglie i metodi bio.

Tutti questi metodi di prevenzione si devono unire alle buone pratiche consigliabili per qualsiasi orto: corretta rotazione delle diverse famiglie di ortaggi, utili consociazioni, pulizia costante dal secco e da frutti avariati o caduti a terra, protezione della biodiversità (gli insetti utili sono ottimi alleati) e, se proprio è necessario, impiego di prodotti mirati scelti nella gamma Cifo per piante edibili.


La salute delle piante tropicali da interno

Anche per le piante da interno si può scegliere un metodo di cura naturale e biologico: è una scelta vincente sia per la salute delle piante che per l’ambiente. Cifo Olio di Lino – Stop Cocciniglie, per esempio, è il prodotto biologico consigliato per prevenire e combattere le cocciniglie che molto spesso infestano il verde in casa e all’aperto, attivando le difese naturali delle piante nei confronti degli insetti.

Se il problema è legato a parassiti come afidi e ragnetto rosso, molto comune su vari tipi di piante, viene in aiuto Cifo Sapone Molle – Stop Insetti , per attivare le difese naturali delle piante nei confronti dei parassiti, in particolare afidi e ragnetti; ha inoltre un effetto “pulente” naturale, per lavare le piante imbrattate da melata o fumaggini prodotte da insetti.

Cifo Propoli, 100% naturale e biologico, è un prodotto polivalente che previene funghi, batteri e virus. Favorisce la rapida cicatrizzazione delle ferite causate da lesioni e protegge le piante dall’eventuale formazione di muffe o ingresso di patogeni. Tutti e tre questi prodotti sono eccellenti anche per le piante destinate al consumo alimentare (ortaggi, frutti e aromatiche).


Piante d’appartamento: tre problemi e tre soluzioni

Le piante da interno possono andare soggette a malattie fungine che favoriscono la formazione di ingiallimenti fogliari e chiazze di secco e a infezioni da virus che indeboliscono la vegetazione. Occorre prevenire queste situazioni con il regolare impiego di Cifo Propoli, che attiva le difese naturali proteggendo le piante dall’eventuale formazione di muffe o ingresso di patogeni. L’applicazione a scopo preventivo si fa con nebulizzazione sul fogliame ogni 15-20 giorni.

La presenza di parassiti può causare l’annerimento del fogliame a causa della fumaggine, una malattia fungina che si forma sulla melata rilasciata dagli insetti. Per ostacolare la presenza dei parassiti e ottenere un efficace effetto pulente si utilizza Cifo Sapone Molle – Stop Insetti, ottimo per prevenire e bloccare afidi, ragnetti e altri insetti e riportare il fogliame alla sua bellezza.

Molte piante d’appartamento e da fiore, tra cui le azalee e le gardenie, sono particolarmente sensibili alla clorosi, fenomeno legato all’utilizzo di acqua troppo calcarea (“dura”). La clorosi provoca foglie pallide e debolezza; va prevenuta e combattuta con Cifo S5 Radicale, che ha spiccata rapidità d’azione grazie alla presenza di Ferro in forma chelata; assicura un immediato e duraturo effetto rinverdente, conferendo alle foglie la naturale colorazione e brillantezza. Basta sciogliere il contenuto della bustina in acqua, innaffiando con questa soluzione ogni 15-20 giorni. Utile anche per felci e piante da esterno come camelie e ortensie.


10 aromatiche amate dai grandi chef

Sapore, profumo, bellezza, virtù per la salute: le aromatiche non possono mancare in balcone e giardino e sono consigliate anche a chi ha poca esperienza, perché sono facili e durevoli e si accontentano di cure poco impegnative. Tutti i grandi chef fanno uso delle erbe aromatiche per dare un accento speciale ai loro piatti, e coltivandole in balcone e giardino c’è anche il non trascurabile aspetto decorativo a cui si unisce la dote del profumo fragrante e fresco del fogliame.

Tutti conoscono basilico, salvia e rosmarino, ma in questo video Cifo vi suggerisce piante aromatiche e officinali strane e curiose, meno conosciute ma molto ricche di proprietà utili in cucina e per il benessere.

Di alcune si possono mangiare anche i fiori: quelli blu della borragine si prestano a completare le insalate, le zuppe e le omelettes. Altre, come la melissa, sono d’aiuto per trovare relax e per calmare lo stress. Coriandolo e finocchietto aiutano a digerire e il timo, profumatissimo e appetitoso, è prezioso in cucina e per la salute. Per stupire e rendere i piatti ancora più attraenti si può utilizzare il basilico rosso, molto profumato; il sapore non è molto diverso da quello verde.

Scoprite in questo video le vostre nuove aromatiche e i metodi per coltivarle con successo in balcone o in giardino. Dopo l’acquisto è bene rinvasare utilizzando Cifo Terriccio specifico per aromatiche, nutrire ogni 7-10 giorni con Cifo Bio Oro Biostimolante e rinforzare le difese naturali con Propoli Cifo. Altrettanto importante è creare una barriera naturale contro i parassiti utilizzando Cifo Sapone Molle.

Da sapere: alcune aromatiche possono essere coltivate tutto l’anno. Prezzemolo, salvia, rosmarino, alloro e timo superano bene l’inverno se sono in ambiente protetto dal gelo (serra o altro locale molto luminoso e arioso). Il rosmarino e la salvia spesso riescono anche a vivere in piena terra, avendo cura di evitare le zone esposte al vento forte.

 


Proteggere le piante da piccoli nemici dannosi

Spesso le piante manifestano sofferenza per cause che non sono evidenti; occorre osservare con attenzione i fusti e le foglie, anche nella pagina inferiore, per individuare insetti come cocciniglie e acari (ragnetto rosso), praticamente invisibili, la cui presenza causa ingiallimento. Le foglie bucherellate con erosioni lungo il bordo sono danneggiate da insetti del terreno (grillotalpa, forbicine e altri) o da minuscole larve di lepidotteri. A volte, invece, si tratta di malattie fungine causate da spore che si installano sul fogliame.

Come evitare e risolvere questi problemi? La prima cosa da fare è rinforzare la vegetazione utilizzando Cifo Olio di lino – Stop Cocciniglie, biologico e naturale, in grado di attivare le difese naturali delle piante nei confronti degli insetti, in particolare delle cocciniglie, acari e uova di insetti. Per rendere le piante più resistenti nei confronti di afidi e altri insetti, e ripulire il fogliame, viene in aiuto Cifo Sapone Molle; contro le malattie fungine occorre invece rinforzare la vegetazione impiegando Cifoblok, che inibisce lo sviluppo di patogeni come quelli che provocano oidio e peronospora. Per tutte le piante, poi, è importante l’uso regolare di Cifo Propoli: attiva le difese naturali delle piante nei confronti di insetti, funghi, batteri e virus. Favorisce la rapida cicatrizzazione delle ferite causate da lesioni, innesti e/o potature, proteggendo le piante dall’eventuale formazione di muffe o ingresso di patogeni.

Tutti questi prodotti sono utilizzabili e consigliati sia per le piante da orto, da frutto e aromatiche che per le ornamentali di ogni tipo.


Orto, giardino e terrazzo belli, sani e puliti

Balcone e giardino in sintonia con la natura

Con l’arrivo dell’estate le piante commestibili e ornamentali sono nel pieno del loro sviluppo. Occorre sostenere la crescita: un indebolimento in questa fase è pericoloso perché riduce la produzione di ortaggi, frutti e fiori e genera una rapida perdita di valori estetici.

Per prevenire le carenze nutritive all’origine di ingiallimenti, scarsa produzione di fiori, ortaggi e frutti, si utilizza Cifo Asso di Fiori, perfetto per tutte le piante dell’orto e ornamentali, anche in vaso; può essere utilizzato in tre modi diversi (disciolto nell’acqua per innaffiare, con nebulizzazione delle foglie oppure distribuendo i granuli sul terreno), rispondendo così, con un unico prodotto, a esigenze diverse.

A volte le piante da orto e ornamentali hanno bisogno di un aiuto speciale. Cifo Sinergon 2000 è un rigenerante che favorisce il recupero di piante debilitate e migliora l’assorbimento degli elementi nutritivi, generando una maggiore resistenza alle avversità. Per le piante che richiedono una grande energia vegetativa si impiega Cifo Bio Oro biostimolante universale, che induce nelle piante trattate un rigoglioso sviluppo già dopo un’applicazione. Facilita l’infoltimento dell’erba del prato e rigenera le piante colpite da stress climatici (grandine, squilibri idrici ecc.).

Con il caldo si fanno avanti anche i parassiti e le malattie. Bisogna rinforzare le difese naturali delle piante: per questo si utilizzano i prodotti della linea Cifo Barriera Naturale, perfetti per ortaggi e frutti e per tutte le piante ornamentali in giardino e terrazzo. Cifo Propoli attiva le difese naturali delle piante nei confronti di insetti, funghi, batteri e virus e favorisce la rapida cicatrizzazione delle ferite causate da lesioni, innesti e/o potature; Cifo Olio di lino attiva le difese naturali delle piante nei confronti degli insetti, in particolare delle cocciniglie; Cifo Sapone molle incrementa le resistenze naturali nei confronti degli insetti, in particolare afidi e ragnetti. Ha inoltre un effetto “pulente” naturale, per lavare le piante imbrattate da melata o fumaggini prodotte da insetti. Tutti questi prodotti non lasciano alcun residuo sulle piante destinate al consumo diretto (frutta, aromatiche e ortaggi), che cresceranno belle, sane e pulite.


Fiori e ortaggi bio

Balcone e giardino in sintonia con la natura

Oggi il numero di appassionati che sceglie il bio è in grande crescita: una scelta importante per rispettare la natura, l’ambiente e la salute. Avere fiori e ortaggi biologici è molto facile. Tutto parte dalla buona terra: Cifo Terriccio specifico per ortaggi della linea Torfy è un substrato biologico che contiene una miscela di torba nera, torba bionda baltica e argilla. Chi desidera ottenere il meglio dalle piante da frutto dovrà scegliere Cifo Terriccio specifico per piante da frutto oppure Cifo Terriccio specifico per agrumi, formulati in modo mirato per queste coltivazioni.

La terra va mantenuta ricca e fertile: a questo scopo si utilizza Cifo Biotron S, prodotto naturale costituito da Leonardite, sostanza che aumenta la fertilità del suolo e rende più disponibili per le piante gli elementi nutritivi già presenti nel terreno. Per la nutrizione con metodi bio c’è anche Cifo Algatron, specialità naturale ottenuta da alghe marine brune: influenza positivamente la germinazione dei semi e lo sviluppo radicale. Inoltre intensifica le difese naturali agli stress biologici tra cui caldo e siccità, favorendo l’accrescimento e la maturazione di frutta e ortaggi.

Chi sceglie il bio ha bisogno anche di rinforzare le piante per ridurre i rischi di infestazioni e malattie: per questo è nata la linea Cifo Barriera Naturale, composta da prodotti che utilizzano componenti estratti da vegetali o ricavati da minerali per irrobustire e favorire la crescita delle piante stimolandone il sistema immunitario. Grazie a questa azione le piante trattate sono in grado di reagire con maggiore efficacia e velocità agli attacchi dei patogeni e degli organismi nocivi più comuni. Propoli, Olio di Lino, Sapone Molle e altre formulazioni naturali aiuteranno fiori e ortaggi a crescere rigogliosi, nel massimo rispetto dell’ambiente e con la soddisfazione di poter portare in tavola frutti e ortaggi naturali al 100%.


Siepi e cespugli belli e in salute

Le cure per conservare vigore anche in estate, ecco come si fa

Con l’arrivo del caldo, le piante entrano in una fase delicata: alcune sono particolarmente sensibili ai problemi derivati dalle alte temperature associate all’afa e alla scarsa ventilazione. Occorre quindi prendere contromisure per tempo, evitando o riducendo, per quanto possibile, lo stress vegetativo anche su piante arbustive (siepi, cespugli, arbusti in piena terra e in vaso, rampicanti…), per evitare indebolimenti, ingiallimenti fogliari e minore risposta agli attacchi di malattie e parassiti.

La nutrizione è importante ma deve essere correttamente somministrata e dosata, soprattutto nel periodo estivo. Mai esagerare con le dosi di concime (regola valida per qualsiasi tipo di concime): meglio poco che troppo, soprattutto in estate. Prima di concimare occorre assicurarsi che il terriccio sia già umido, in caso contrario si innaffia senza eccessi, solo per inumidire bene il substrato, sia in vaso che in giardino.

Per fornire gli elementi nutritivi di base si impiega Cifo per Piante verdi, concime granulare a lenta cessione: basta una sola somministrazione per nutrire fino a 4 mesi in modo continuo ed equilibrato. Le piante acidofile (ortensie, azalee, rododendri, camelie) richiedono invece Cifo per ortensie, concime granulare concepito espressamente per le specie che richiedono un substrato con pH acido, Cifo terriccio universale per acidofile della Linea Torfy, che si utilizza sia per i rinvasi che per i rabbocchi sulla superficie. Per tutti gli altri arbusti e piante in genere, non acidofile, il substrato consigliato è Cifo terriccio universale.

Con il caldo, le infestazioni di parassiti possono assumere dimensioni preoccupanti per la salute e l’estetica delle piante. Occorre rinforzare le difese naturali, operazione preventiva che consente di ridurre o eliminare i problemi. Si impiega Cifo Sapone Molle, formulato biologico, completamente naturale, per attivare le difese naturali delle piante nei confronti degli insetti, in particolare afidi e ragnetti, ha inoltre un effetto “pulente” naturale, per lavare le piante imbrattate da melata o fumaggini prodotte da insetti e non lascia alcun residuo sulle piante destinate al consumo alimentare (frutta, aromatiche e ortaggi).

Utilissimo anche Cifoblock: fortifica tessuti della pianta rendendoli più resistenti ed inibendo lo sviluppo di patogeni (oidio e peronospora) e ottimizzando la nutrizione rendendo la pianta più forte, verde e rigogliosa.

 


Come avere rose sane e splendide

Lo sviluppo dei rosai, nel periodo primaverile-estivo è molto rapido; le piante sono in fiore consumano molta energia nutritiva. Occorre nutrire le rose con Cifo per rose, nutrimento granulare da spargere al piede delle piante, su terreno che deve presentarsi giù un po’ umido; i granuli vanno interrati superficialmente, facendo poi seguire una generosa irrigazione. La concimazione va ripetuta ogni 20-25 giorni. Per piccole rose in vasetto può essere più pratico un preparato come Cifo concime liquido per piante fiorite, da somministrare ogni 10-12 giorni.

Attenzione agli afidi (pidocchi) che si moltiplicano sotto le foglie, sui germogli e sui boccioli. Un aiuto prezioso viene da Cifo Stop Insetti – Sapone molle, che forma una barriera naturale attivando le difese naturali delle piante contro afidi, ragnetti e altri insetti; ha un effetto pulente naturale, eliminando la melata (sostanza appiccicosa rilasciata dagli insetti) ed evitando così lo sviluppo di fumaggine, che prospera sulle foglie coperte di melata. La protezione dei rosai va completata con l’impiego di Cifo Stop Insetti e malattie – Propoli, 100% naturale, che forma uno scudo protettivo rinforzando la vegetazione che reagisce meglio all’attacco di insetti, malattie fungine come la ticchiolatura (macchie nere), malattia fungina molto diffusa, e i batteri dannosi.

Se i rosai sono deboli e con foglie pallide viene utile Cifo Zolfo Flow, che favorisce il vigore e migliora la risposta delle piante nei confronti di malattie fungine tipiche del momento, come l’oidio (mal bianco) sul fogliame.


Orto bio in giardino e in vaso

Chi non ha ancora fatto l’esperienza della coltivazione di ortaggi nei piccoli spazi e in vaso potrebbe pensare che è una faccenda difficile… E invece è proprio il contrario: pomodori, lattughe e tanti altri ortaggi sono persino più facili e soddisfacenti dei fiori, e l’effetto estetico è altrettanto pregevole. Ma la vera soddisfazione è raccogliere e portare in tavola prodotti che abbiamo visto crescere e che abbiamo curato con metodi biologici.

In vaso (grande e soprattutto ben profondo, minimo 40 cm) è consigliabile utilizzare un substrato su misura, Cifo Terriccio per ortaggi della linea Torfy; nei vasi è bene stendere sul fondo, prima del terriccio, uno strato di Cifo Argilla Espansa. Se si utilizza un’area del giardino destinata a orto è importante migliorare la fertilità del suolo prima dei trapianti, impiegando la specialità Cifo Biotron S a base di Leonardite, che arricchisce la terra di humus.

Le piantine di ortaggi in vaschetta devono avere la zolla radicale leggermente umida (se è troppo asciutta va reidratata prima di piantare). Risultati eccellenti si ottengono con i pomodori ciliegia e datterino, lattughe da taglio e da cespo, bietole, sedani, fagiolini, piselli, peperoni e peperoncini, zucchine (anche rampicanti) e molti altri ortaggi e aromatiche. L’irrigazione deve essere molto regolare e mai eccessiva, evitando di bagnare il fogliame.

Per stimolare la crescita viene in aiuto la specialità Cifo Bio Oro, biostimolante che favorisce la formazione di germogli, fiori e frutti, da fornire una volta alla settimana. Per proteggere le piante dagli attacchi di malattie e parassiti è consigliabile scegliere la strada della prevenzione, utilizzando i prodotti della linea Cifo Barriera Naturale: Propoli, Cifoblock e Sapone Molle sono preparati ad azione corroborante, incrementano la resistenza agli stress di natura parassitaria, potenziano le difese naturali e non lasciano alcun residuo sulle piante, per portare in tavola un raccolto genuino e naturale al 100%.


Tutti i prodotti della gamma

Tutti i prodotti della gamma

verdeurbano_logo
cifo-verde-urbano-prodotti

Concimi Liquidi


Verde Urbano concime liquido UNIVERSALE

Verde Urbano


Verde Urbano concime liquido PIANTE VERDI

Verde Urbano


Verde Urbano concime liquido PIANTE FIORITE

Verde Urbano


Verde Urbano concime liquido SANGUE DI BUE

Verde Urbano


Verde Urbano concime liquido GERANI

Verde Urbano


Verde Urbano concime liquido AGRUMI

Verde Urbano


Verde Urbano concime liquido Piante Grasse

Verde Urbano


Verde Urbano concime liquido ORCHIDEE

Verde Urbano


FRAGOLE

Concime liquido FRAGOLE E PICCOLI FRUTTI

Orto Urbano


POMODORI E ORTICOLE DA FRUTTO

Concime liquido POMODORI E ORTICOLE DA FRUTTO

Orto Urbano

Concimi Granulari


Verde Urbano concime granulare UNIVERSALE

Verde Urbano


Verde Urbano concime granulare PIANTE VERDI

Verde Urbano


Verde Urbano concime granulare PIANTE FIORITE

Verde Urbano


INSALATE

Concime granulare INSALATE E ORTAGGI DA FOGLIA

Orto Urbano


orto-urbano-peperoncini

Concime per Peperoncini

Orto Urbano


orto-urbano-peperoncini

Concime per Aromatiche

Orto Urbano

PROTEZIONE


SOS Urbano Aloe

SOS Urbano


SOS Urbano Sapone Molle

SOS Urbano


SOS Urbano Olio di Lino

SOS Urbano


SOS Urbano Aceto

SOS Urbano


SOS Urbano Polvere di roccia

SOS Urbano

 

 




Protezione

Come curarle


I più comuni parassiti animali delle ornamentali, sono senza dubbio gli acari, gli afidi e le cocciniglie. Si alimentano succhiando i tessuti vegetali provocando danni variabili a seconda dell’apparato boccale posseduto. I parassiti vegetali più comuni sono invece i funghi (ruggini, oidio e mal bianco) e le muffe, favoriti sicuramente da temperature miti e umidità ambientale.
Per combattere con efficacia entrambi i problemi, occorre intervenire con prodotti specifici, in grado di combattere i parassiti o di rafforzare la resistenza delle piante.
SCOPRI TUTTO
  • Parassiti

     

    Acari

    Comunemente chiamati “ragnetti”, il più comune è il ragnetto rosso. I danni principali si manifestano con foglie di colore grigio-giallastre e residui ragnatelosi sulla pagina inferiore delle foglie.

    Cocciniglie

    La forma adulta è caratterizzata da uno scudetto di forma e colore variabile da specie a specie e sono immobili. Prelevano linfa dalla pianta che si presenta indebolita con ingiallimenti diffusi e dissecamenti fogliari. Producono una melata che imbratta tutta la vegetazione.

    Afidi

    Piccoli insetti dalla svariata colorazione (neri, verdi, gialli, arancioni) che si cibano succhiando la linfa. Producono melata visibile come goccioline appiccicose che in caso di forte infestazione formano uno strato lucente.

    Aleuroidi (mosche bianche)

    Individuano insetti diversi, muniti di ali di colore bianco. Vivono nella pagina inferiore delle foglie dalle quali succhiano la linfa, provocando un generale deperimento della pianta con foglie che ingialliscono e dissecano.

    Insetti terricoli

    Sono compresi gli insetti (cavallette, oziorrinco, grillotalpa) che si rivelano dannosi sia per piante da orto e da giardino, che per floricole ed ornamentali. Danneggiano radici, tuberi, semi in germinazione e giovani piantine. In particolare la cavalletta di ciba di foglie, fiori e germogli.

  • Funghi

     

    Ruggine

    Si manifesta sulle foglie, con macchie giallo-arancio circondate da un alone più chiaro. In corrispondenza delle macchie, sulla pagina inferiore, si presentano pustole polverulente in leggero rilievo e di colore rugginoso.

    Muffa grigia

    Può interessare tutti gli organi aerei della pianta. Si manifesta con aree marcescenti di colore scuro che si ricoprono di muffa bruno-grigiastra attorno al punto di penetrazione. Frutti o fiori colpiti rinsecchiscono rimanendo attaccati alla pianta.

    Fumaggine

    Si sviluppa in seguito alla produzione di melata prodotta da insetti succhiatori (afidi, cocciniglia ecc.). Il fungo colonizza la pianta formando ammassi neri fuliginosi. La pianta riduce l’attività fotosintetica e deperisce fino a morire.

    Marciumi colletto e radici

    Nelle piante giovani è caratterizzata da avvizzimento e collasso della parte aerea. Nelle adulte colpisce le radici facendo deperire la pianta con successivo ingiallimento delle foglie, loro caduta e dissecamento finale della pianta. Vengono colpite radici, bulbi e sezioni del fusto a livello del terreno (colletto).

    Oidio

    Sulle parti verdi della pianta compaiono macchie biancastre costituite da una leggera muffa polverulenta.

    Peronospora

    Attacca foglie, frutti e tutti gli organi verdi della pianta. Sulla pagina superiore delle foglie, compaiono macchie di colore giallo traslucide che in seguito diventano brune. Su quella inferiore si osserva invece un feltro di colore grigio biancastro. L’infezione si sviluppa in particolari condizioni di umidità, temperatura e sviluppo vegetativo.

    Erbe infestanti

    Provocano danni di tipo fisiologico ed estetico. Fisiologico quando sottraggono acqua o nutrienti alle colture che in genere soccombono alla maggiore rusticità delle infestanti. Estetico quando non sono gradite per motivi legati all’estetica o al paesaggio. Si distinguono in Monocotiledoni o Graminacee (foglia stretta) e Dicotiledoni (foglia larga).

Per curare al meglio le tue piante


SOS Urbano Aloe

SOS Urbano


SOS Urbano Sapone Molle

SOS Urbano


SOS Urbano Olio di Lino

SOS Urbano


SOS Urbano Aceto

SOS Urbano

verdeurbano_logo
cifo-verde-urbano-prodotti

Piante dell’orto

Agosto-Orto

Orto in vaso

Pomodori, peperoni e melanzane offrono il raccolto, che può proseguire ancora per settimane se le piante vengono nutrite con Cifo concime liquido per ortaggi. Piantate bietole, lattughe e radicchi per l’autunno, utilizzate Cifo Terriccio specifico per ortaggi della linea Torfy; proteggete la salute delle giovani piantine con Cifo Propoli – Stop malattie e insetti.

Orto classico

Preparate l’orto autunnale acquistando le piantine di porri, cavoli, radicchi, rape, sedani e altri ortaggi a ciclo autunnale; il suolo va migliorato con la specialità Cifo Biotron S, che aumenta la fertilità del terreno. Concimate gli ortaggi in produzione con Cifo Concime granulare per ortaggi e irrigate di sera o di prima mattina, senza bagnare il fogliame. Cimate le piante di zucca, peperone, melanzana e pomodoro per favorire l’emissione di nuovi germogli e allungare il periodo di raccolta.

Aromatiche

Rinnovate l’assortimento di aromatiche in vaso o ai bordi dell’orto per avere foglie saporite da usare in autunno e inverno: salvia, timo, alloro, rosmarino, prezzemolo e altre piante si coltivano con Cifo Terriccio specifico per aromatiche, biologico e di composizione su misura per questa categoria di piante. Proteggetele dall’attacco di insetti e acari rinforzando la vegetazione con Cifo Sapone Molle – Stop Insetti.

Piante da frutto

Concimate gli agrumi che stanno preparando la produzione autunnale e invernale: al tramonto, quando non batte il sole, irrorate il fogliame ogni 2-3 settimane con Cifo concime idrosolubile per agrumi da frutto e ornamentali, che può essere somministrato anche con innaffiatura. Irrigate le piante da frutto senza eccessi: troppa acqua può causare spaccature nei frutti. Attenzione alle vespe, particolarmente aggressive in questo periodo; se individuate i nidi, eliminateli subito con Cifo Vesphorin, da somministrare al tramonto orientando il getto che arriva fino 5 metri di distanza.

Altri consigli utili per questo mese

Acquistate qualche pianta di peperoncino da trapiantare in vasi con Cifo Premivit Terriccio universale Riserva d’acqua, biologico e con concimazione bilanciata.
Se notate ortaggi poco vigorosi, che hanno sofferto per il caldo, aiutateli a ritrovare energia somministrando la specialità Cifo Bio Oro, biostimolante naturale che migliora le funzioni delle piante già dopo una sola applicazione.
Nutrite le piante da frutto a maturazione autunnale (mele e pere tardive, kiwi, kaki…) con una sola somministrazione della specialità Cifo Top N, nutrimento biologico in microgranuli.
Eliminate i succhioni (rami vigorosi e inutili che nascono ai piedi delle piante da frutto o dai rami principali) per non indebolire la vegetazione.
Se l’alloro è stato assalito dalle cocciniglie, rinforzate la sua vegetazione con l’impiego di Cifo Olio di Lino – Stop cocciniglie, utile anche per piante orticole: è in grado di attivare le difese naturali nei confronti degli insetti.

Piante da appartamento

Le Piante verdi e fiorite (Ficus, Potos, Tronchetto, Orchidea, ecc.) stanno sviluppando il nuovo fogliame e riprendono poco per volta la loro naturale imponenza. Per favorire un’abbondante formazione di nuovi germogli è consigliabile eseguire delle concimazioni più marcate, associando al concime anche prodotti energetici a base di alghe, aminoacidi e vitamine. Anche se si sono spenti i termosifoni e l’aria dell’appartamento è meno secca, si devono continuare le nebulizzazioni per mantenere nell’ambiente la giusta dose di umidità. Attenzione a non creare delle correnti d’aria fredda in corrispondenza delle piante mentre si aprono finestre e porte. Sono consigliabili periodiche operazioni di pulizia delle foglie, con prodotti lucidanti, per togliere la polvere che si forma e per migliorare le funzioni di crescita e l’aspetto estetico della pianta. Si devono iniziare i trattamenti insetticidi per contenere le infestazioni di afidi e cocciniglie.
In terrazzo e balcone. In Aprile si hanno la maggior parte dei terrazzi e balconi colorati dalla presenza di Gerani, Primule, Viole, Lobelie, Margherite ecc. Bisogna continuare le regolari concimazioni e annaffiature, inoltre si devono eseguire i primi trattamenti insetticidi e fungicidi per controllare le malattie. Si continuano anche i rinvasi delle piante acquistate dai vivai e dai garden center, oltre alla semina di tutte le piante da fiore annuali e perenni. Si trapiantano le piante fiorite utilizzabili anche in giardino come i garofani, i gladioli e le piante da giardino roccioso (Diantus, Alisso, Portulaca, Fucsia, ecc). Si devono potare gli arbusti rampicanti (edera, glicine) utilizzati per creare grate e angoli verdi nel terrazzo.
Le piante grasse. Continuare una progressiva esposizione ai raggi solari delle piante (evitando scottature del fusto) e riprendere a annaffiare con moderazione. Si creano le condizioni ideali per la costituzione dei giardini rocciosi all’aperto con Agave, Echeveria, Opunzia Crassula ecc.

Aprile – piante da appartamento (ficus, potos, filodendro, dieffenbachia ecc.)
Per alcune specie è possibile l’esposizione all’esterno
Nutrire con CONCIME LIQUIDO PIANTE VERDI
Per favorire l’emissione di abbondanti germogli associare alla concimazione il formulato BIO ORO
Per favorire l’emissione di nuovi boccioli e prolungare la fioritura delle orchidee concimare con il CONCIME LIQUIDO PER ORCHIDEA
Utilizzare S5 radicale in bustina contro l’ingiallimento (clorosi) fogliare
Idrocoltura: mettere la resina IDROVIGOR nel fondo dei vasi.
In presenza di afidi o ragnetti trattare con SAPONE MOLLE
Lucidare periodicamente le foglie delle piante verdi con MIRAX. Eliminare quelle secche e danneggiate
Per aumentare le difese delle piante in modo naturale nei confronti di patogeni utilizzare i prodotti della linea BARRIERA NATURALE
Aprile – erbacee da fiore (Ciclamino, geranio, tagete, petunia ecc.)
Si possono continuare le semine. Usare il terriccio più appropriato della LINEA TORFY
Trapiantare a dimora: piante da giardino roccioso, fiori perenni ecc. Utilizzare come substrato TORFY UNIVERSALE
Nutrire con CONCIME LIQUIDO UNIVERSALE
Somministrare ALGATRON per favorire la germinazione e lo sviluppo nelle prime fasi
Concimare i gerani con CONCIME LIQUIDO PER GERANI.
Per aumentare le difese delle piante in modo naturale nei confronti di patogeni utilizzare i prodotti della linea BARRIERA NATURALE.
Aprile – Piante grasse (Agave, sansevieria, cactus, euphorbia, crassula, ecc.)
Concimare con il prodotto specifico CONCIME LIQUIDO PER PIANTE GRASSE
Per aumentare le difese delle piante in modo naturale nei confronti di patogeni utilizzare i prodotti della linea BARRIERA NATURALE