Cerca una pianta

Cavolfiore

Il cavolfiore è una pianta erbacea originaria del Medio Oriente e del bacino del Mediterraneo. È una delle più diffuse piante orticole in Italia, si contraddistingue per l’infiorescenza modificata utilizzata per l’alimentazione umana.

Cavolfiore
La pianta ha un’altezza che varia dai 20 ai 50 cm, le foglie sono alterne, senza picciolo; il colore dell’apparato fogliare è verde/grigio, si nota la presenza di una grossa nervatura centrale di colore biancastro sulle foglie.
La testa o palla, di colore bianco, giallo o violetto è una modificazione dell’apice vegetativo, costituita dai peduncoli fiorali ingrossati e ramificati. All’inizio della primavera dalla testa si sviluppano numerose infiorescenze a racemo composte da fiori di colore giallo disposti a forma di croce.

AMBIENTE

Il cavolfiore cresce bene in aree a clima temperato, teme infatti sia le alte che le basse temperature. Anche un’eccessiva umidità o un clima secco eccessivamente prolungato possono danneggiare la pianta.
I terreni migliori sono quelli a medio impasto, freschi e ricchi di sostanza organica. I periodi di semina o trapianto dipendono molto dal clima e dalla varietà scelta.

NUTRIZIONE E BELLEZZA

Il terreno si prepara con lavorazioni profonde e interrando concimi a base di sostanza organica in fase di trapianto.
Successivamente al trapianto è bene fornire un concime ternario equilibrato.
Nelle fasi finali del ciclo colturale dalla fase di pre-fioritura alla raccolta si può invece somministrare un concime che contenga potassio e zolfo, utili per migliorare la fioritura

Prodotti specifici consigliati
  • Malattie fungine
    Peronospora
    Si manifesta con una leggera muffa biancastra sulla pagina inferiore delle foglie.
    Prodotti specifici consigliati
    Cifoblok Plus
    Copper
    Ruggine
    La sintomatologia mostra malformazioni del fusto e delle foglie sulle quali si forma una polvere biancastra, la malattia è favorita da periodi particolarmente umidi e piovosi.
    Prodotti specifici consigliati
    Zolfo Flow
  • Parassiti
    Afidi
    Gli afidi infestano le parti più tenere dei getti e la pagina inferiore delle foglie. Le prime infestazioni si possono osservare già in primavera e possono causare deformazione e accartocciamento dell’apparato fogliare, si possono avere infestazioni anche molto estese che arrecano gravi danni.
    Prodotti specifici consigliati
    Sapone molle
    Propoli
    Larve defogliatrici
    Il danno è provocato essenzialmente dalle larve di lepidotteri che si nutrono delle foglie e dei fusti. Se l’infestazione dovesse rivelarsi troppo estesa si ha la completa distruzione del fogliame e la conseguente perdita dell’intera pianta.
    Prodotti specifici consigliati
    Polvere di roccia

Chiedi consiglio ai nostri esperti

Scopri quali prodotti usare per prenderti cura, al meglio, delle tue piante



Iscriviti alla newsletter

Campo di interesse

Dove acquistare i prodotti

Trova il punto vendita più vicino a te

Seguici

Segui i nostri canali social