Il piacere dei profumi in giardino e in terrazzo

Il piacere dei profumi in giardino e in terrazzo

Piante profumate facili e durevoli: quali scegliere e come curarle

Olfatto, uno dei 5 sensi, ci sa trasmettere messaggi incredibili… Il buon odore di una grigliata ci fa venire fame, il profumo di una certa rosa ci ricorda una persona, l’odore pungente delle foglie d’autunno ci evoca un periodo della vita. Arricchire lo spazio verde di piante capaci di colmare l’aria di profumi significa portare vicino a noi emozioni positive. Ecco una scelta di piante ideali per giardino e terrazzo, utili per il loro effetto terapeutico ed evocativo o semplicemente per l’intensa gioia che il loro aroma ci regala.

Rose. Non possono mancare: alcune varietà intensamente profumate rilasciano fragranze potenti.
Lavanda. Odore ottimo con virtù calmanti e rilassanti, che rimane anche nei fiori essiccati
Giglio. La varietà più profumata è quella classica a fiore bianco, ma anche alcuni lilium colorati emettono un buon profumo.
Caprifoglio. Rampicante vigoroso, ha una fragranza gentile e intensa.
Gelsomino. sia quello vero che il falso gelsomino (rincospermo), resistente al gelo, hanno un profumo inebriante.
Peonia. Bellissimi fiori profumati, pianta durevole e poco esigente.
Aromatiche. Il loro profumo non può mancare; crescono molto bene anche in vaso al sole, tranne la menta che preferisce posizioni fresche con poco sole.

Un consiglio: per ottenere il meglio dalle piante con fiori o fogliame profumato conviene informarsi sulle caratteristiche delle singole specie e varietà: tra le rose, per esempio, conviene orientarsi sulle varietà a fiore doppio o stradoppio che hanno un profumo più intenso, in quanto l’aroma viene emesso da tutti i petali.

Per la coltivazione in vaso conviene utilizzare Cifo Terriccio Universale a riserva d’acqua – Premivit, caratterizzato dalla presenza dell’innovativo Water Reserve, ritentore idrico di origine completamente naturale che riduce le necessità di innaffiatura. Per la concimazione, una buona soluzione consiste nell’impiego di una specialità idrosolubile come Cifo Asso di Fiori ripetendo le applicazioni ogni 10-15 giorni.

Per ottenere la massima intensità di fragranza le piante devono essere in pieno vigore; se si notano segni di sofferenza e debolezza è importante intervenire con la specialità Cifo Sinergon 2000 – Rigenerante per piante, 100% naturale, utile per migliorare l’assorbimento degli elementi nutritivi.