Cerca una pianta

Pesco

Il pesco è un albero dal fusto contorto, alto circa 4-8 metri, con chioma tondeggiante e radici molto superficiali. E’ rinomato sia per la bontà e dolcezza del frutto, sia per la bellezza dei fiori

Pesco
I bellissimi fiori crescono isolati sui rami dell’albero, prima della comparsa delle foglie, e possono essere rosa, raramente bianchi o rosa-porpora. Le foglie sono di colore verde intenso. I frutti sono drupe carnose tondeggianti, di un colore che varia dal rosa al giallo, con buccia pelosa. Maturano durante l’estate, con polpa gialla o bianca.

AMBIENTE

Per favorire un’abbondante produzione il pesco ha bisogno di un periodo di freddo, senza scendere al di sotto dei -15°C. Ciò nonostante, essendo la sua fioritura precoce, non sopporta le gelate primaverili.
Il pesco va piantato in autunno, in un terreno ben drenato e fresco. Sopporta bene la siccità, ma se piantato in un terreno secco è bene irrigare abbondantemente.

DA SAPERE

Le varietà a polpa gialla producono di più e i frutti si conservano più a lungo dopo la raccolta. La raccolta dei frutti va effettuata a maturazione quasi completa, prendendo il frutto nel cavo della mano senza premere.

NUTRIZIONE E BELLEZZA

Concimare dalla ripresa vegetativa fino all’accrescimento dei frutti con concimi specifici per pianta da frutto, ricchi in potassio.
In caso di stress ambientali, si consiglia di intervenire con un concime a base di aminoacidi.
In caso di potatura o in presenza di ferite, utilizzare una pasta cicatrizzante.

Prodotti specifici consigliati
TRAPIANTO E RINVASO

Mettere a dimora la pianta in autunno, utilizzando terriccio universale mescolato con ammendante organico, per favorire l’attecchimento.

Prodotti specifici consigliati

  • Malattie fungine
    Corineo
    Il corineo provoca sulle foglie macchie brune contornate di giallo, che successivamente seccano e si staccano, bucherellando la lamina e provocandone la caduta; i rami presentano tacche depresse circolari di colore bruno, che evolvono in cancri: i rami si seccano; i frutti si ricoprono di tacche rossastre che provocano spaccature, da cui fuoriesce sostanza gommosa.
    Prodotti specifici consigliati
    Copper
    Monilia
    Sui frutti provoca marciumi molli, che si estendono fino al disfacimento di tutta la superficie; poi il frutto si disidrata e mummifica.
    Prodotti specifici consigliati
    Zolfo Flow
    Propoli
    Cifoblok Plus
    Bolla
    Si presenta sui germogli giovani e sulle foglie, rendendole più spesse e deformandole con ampie macchie e bollosità di colore giallo-rosso.
    Prodotti specifici consigliati
    Copper
    Zolfo Flow
    Cifoblok Plus
    Ruggine
    La malattia si manifesta sulle foglie con puntini clorotici sulla pagina superiore, in corrispondenza della pagina inferiore si formano delle pustole di colore giallo aranciato. Le foglie colpite possono cadere anticipatamente.
    Prodotti specifici consigliati
    Copper
    Zolfo Flow
  • Parassiti
    Afidi
    Gli afidi si dispongono sulla pagina inferiore delle foglie. Producono una grande quantità di melata che provoca alla foglia asfissia, fumaggini e ustioni per via del suo effetto lente. Le foglie si deformano e cadono. Gli afidi possono anche essere veicolo di virus.
    Prodotti specifici consigliati
    Cosmotrin PFnPE
    Cocciniglia
    Le punture di questi insetti e l’emissione di saliva provocano: sui rami, arrossamenti a cui segue la necrosi dei tessuti; sulle foglie punteggiature necrotiche che conducono alla loro caduta; sui frutti, macchie rossastre con al centro un punto grigio.
    Prodotti specifici consigliati
    Oleoter PFnPE
    Olio di lino
    Mosca della frutta
    Piccolo moscerino che provoca danni ai frutti sia con le punture, che conducono a marcescenza, sia con l’attività larvale, che si sviluppa dentro al frutto provocando il disfacimento e il marciume della polpa. I frutti colpiti cadono.
    Prodotti specifici consigliati
    Cosmotrin PFnPE
    Acari - Ragnetto rosso
    Piccoli ragnetti di colore rosso e arancione stanziati sulle foglie, sulle quali provocano depigmentazione nei pressi delle venature e la successiva caduta.
    Prodotti specifici consigliati
    Oleoter PFnPE
    Olio di lino
  • Carenze
    Carenza di Ferro
    La carenza di ferro - clorosi ferrica - si manifesta con l’ingiallimento delle foglie nelle zone internervali: se progredisce, può condurre alla necrosi dei margini fogliari, alla caduta delle foglie o, nei casi estremi, alla morte della pianta.
    Prodotti specifici consigliati
    Ferro

Le piante sono la tua passione?

Non perderti i nostri consigli per farle crescere sane e rigogliose!

Privacy Policy

Hai una domanda?

Contatta un esperto

Chiedi consiglio ai nostri esperti

Chiedi consiglio ai nostri esperti per scoprire quali prodotti usare per prenderti cura delle tue piante, e come usarli al meglio



Dove acquistare i prodotti

Trova il punto vendita più vicino a te

Seguici

Segui i nostri canali social