I lavori del mese

Come proteggere al meglio le tue piante dalle minacce di stagione?
Quali sono i mesi migliori per seminare e raccogliere diversi tipi di frutta e verdura?

Scopri questi ed altri consigli per curare al meglio orto, giardino e piante da appartamento, per tutti i mesi dell’anno.

Maggio

Con Maggio entriamo finalmente nel periodo che offre le maggiori soddisfazioni per gli amanti del verde.

Le giornate si “allungano” offrendo molte ore da passare a coltivare le piante nell’orto e nel giardino. Le temperature aumentano progressivamente rendendo sempre più vitali e attive le piante che iniziano a offrirci in quantità abbondante prelibati frutti e pregiati fiori.

Ma è anche un periodo in cui bisogna fare attenzione agli sbalzi termici e alla presenza di insetti e funghi che possono danneggiare le piante del giardino.

Piante del giardino

Alberi e arbusti

Conifere, Robinia, Aceri, Platani ecc. stanno sviluppando la nuova vegetazione, richiedono annaffiature regolari, concimazioni azotate e l’eliminazione dei rami più deboli e indesiderati (es. polloni radicali).
La Forsizia e gli altri arbusti cespugliosi (Spirea, Cydonia, Magnolia Stellata ecc.) che hanno terminato il periodo di fioritura iniziano a sfiorire lasciando posto alla ricca vegetazione, in questo caso e anche per gli altri arbusti, è richiesta una potatura dei germogli di un terzo della lunghezza per preparare la pianta alla fioritura del prossimo anno.
Eseguire i trattamenti insetticidi e fungicidi per controllare le malattie tipiche primaverili come gli attacchi di afidi, cocciniglie e ticchiolatura.

Siepi

Le sempreverdi stanno formando la nuova vegetazione a ritmo sostenuto, si deve fare la potatura di mantenimento eliminando i rami secchi e più deboli. Sono consigliate annaffiature più frequenti, e concimazioni ricche di azoto per favorire la formazione dei germogli.
Sul terreno si dovrebbe fare una pacciamatura con della torba che avrà la funzione di limitare lo sviluppo delle malerbe, mantenere più umido il terreno e aumenta nel lungo periodo la fertilità del terreno.
Fare trattamenti antiparassitari contro insetti e funghi che si manifestano in questo periodo come afidi, cocciniglie, bruchi, mal bianco.

Rose

Le piante rifiorenti hanno già fatto la prima fioritura e si devono eliminare i fiori sfioriti per favorire le nuove emissioni. Per varietà come Rosa Scabrosa e Rosa Rugosa, rinomate per produrre frutti decorativi, è importante non eliminare il germoglio a fine della fioritura per far si che si sviluppi il frutto.
Alla base del rosaio si possono formare polloni selvatici che vanno eliminati tempestivamente. Per predisporre la pianta al caldo estivo vanno preparate pacciamature al terreno con torba ed eseguire periodiche annaffiature per limitare l’evaporazione dell’acqua, mantenere fresche le radici ed evitare che il terreno indurisca eccessivamente.
In questo periodo si devono eseguire delle concimazioni con fertilizzanti granulari specifici, eseguire trattamenti contro il mal bianco, gli afidi, gli insetti defogliatori.

Bulbose

Si devono concimare le bulbose a fioritura precoce (Narcisi, Tulipani e Iris) per fornire il nutrimento da immagazzinare nei bulbi che servirà da riserva per favorire le future fioriture.
Vanno concimate anche le piante a fioritura estiva, es. Gladioli, Dalie, Lilium ecc., inoltre si devono eseguire i trattamenti con fungicidi rameici per contenere lo sviluppo di ruggini, e con insetticidi per controllare gli afidi.

Le acidofile

(azalee, rododendri, ortensie e camelie) sono a varie fasi di sviluppo. Le Camelie ormai sono alla conclusione del massimo periodo di fioritura, pertanto è consigliabile fare una leggera potatura di alleggerimento della chioma a fine maggio.
Anche le azalee e i rododendri vanno potati leggermente per favorirne lo sviluppo dopo i rigori invernali, mentre verso la metà di maggio si possono portare all’aperto le gardenie, ma in zone riparate dal sole diretto.
Alle ortensie si somministrano gli intensificatori del colore dei fiori. Sono consigliabili concimazioni con formulati specifici a reazione fisiologicamente acida.

Maggio – arbustive da fiore e da foglia (azalea, forsizia, ortensia, ecc.)
Potare gli arbusti sfioriti (forsizia), le siepi (agrifoglio), il glicine.
Fornire di sostegni le piante che si sviluppano in altezza.
Eliminare i germogli sfioriti per favorire lo sviluppo delle nuove rose. Potare le ortensie riducendo il numero dei rami. Concimare con ROSEORTENSIE ecc. (CONCIMI GRANULARI).
Per intensificare il colore dei fiori delle ortensie utilizzare ALLKROM
Apportare al terreno il nutrimento a cessione graduale CONCIME GRANULARE PER PRATO E PIANTE DA GIARDINO
Per aumentare le difese delle piante in modo naturale nei confronti di patogeni utilizzare i prodotti della linea BARRIERA NATURALE
Maggio – piante da fiore reciso (tulipano, gladiolo. Garofano ecc.)
Trapiantare a dimora: garofani, gladioli, calle, astri, zinnie. Utilizzare terriccio TORFY PER GERANI E PIANTE FIORITE. Annaffiare con soluzioni di ASSO DI FIORI e ALGATRON per una efficace nutrizione ed attecchimento.
Finire le preparazioni di aiuole avendo cura di incorporare gli appropriati concimi IDROSOLUBILI e il nutrimento a cessione graduale TOP N

Piante dell’orto

Ortaggi in serra. Le temperature sono ormai calde, per questo motivo bisogna creare maggiore arieggiamento all’interno dei tunnellini facendo fori di aerazione nella plastica, o addirittura si può pensare di eliminare totalmente la protezione di plastica. Dato che queste colture sono in continua crescita diventa fondamentale eseguire periodiche concimazioni per fornire la giusta dose di nutrimento. Si iniziano a raccogliere pomodori e peperoni.

Ortaggi in pieno campo. Si continuano le semine e i trapianti degli ortaggi che andranno a maturazione in estate-autunno. Per queste semine è bene preparare il terreno in modo adatto per il periodo estivo, prevedendo la sistemazione di un telo di plastica nero per fare una pacciamatura che limita la perdita di umidità dal terreno e non fa sviluppare delle malerbe indesiderate. Nelle zone più siccitose si può prevedere di inserire una “manichetta forata” sotto la pacciamatura per eseguire una irrigazione senza sprechi e perdite per evaporazione. Per pomodori, peperoni, fagioli si deve predisporre un adeguato sistema di tutoraggio con pali e fili di sostegno. Sono pronti per la raccolta fragole, cipolle, lattughe, rucola e aromatiche, carote, bietole e piselli.

Orto Domestico. Nell’orto domestico, in casa, nel giardino o sul balcone, si continuano a seminare o trapiantare gli ortaggi e le aromatiche. Sia che si semini o che si effettui il trapianto, è bene provvedere a somministrare il concime corretto già in questa fase; nel primo caso per migliorare ed uniformare la germinazione dei semi, nel secondo per favorire il superamento dello stress da trapianto e incrementare lo sviluppo radicale. Per sostenere la crescita delle piantine si devono apportare i nutrienti specifici. Per favorire la maturazione e migliorare la qualità finale dei frutti utilizzare un concime specifico

Piante da Frutto. Quasi tutte le piante hanno frutti che si stanno accrescendo, quindi si devono apportare le sostanze nutritive che servono per far sviluppare e crescere i frutti. Nel melo, pero e pesco si può fare il diradamento di alcuni frutti per favorire la crescita dei rimanenti ed evitare l’insorgenza di alterazioni fisiologiche causate dalla eccessiva “carica di frutti”, come l’Alternanza di produzione. Eseguire i trattamenti radicali con il chelato di ferro per prevenire la clorosi ferrica. Per la difesa del Pero e del Melo sono da fare i primi trattamenti contro la Ticchiolatura, l’oidio o mal Bianco, gli afidi, i lepidotteri ricamatori e la carpocapsa. Per le drupacee, come pesco e albicocco, si deve intervenire contro l’Oidio e la Monilia, oltre alla lotta contro Afidi, Cidia e Mosca delle ciliegie. Per gli agrumi si agisce per controllare gli afidi, la minatrice serpentina e il verme delle zagare. Per l’olivo sono consigliati interventi con il Boro per favorire la formazione delle drupe, mentre si interviene contro la tignola dell’olivo e la cocciniglia mezzo grano di pepe. Per la vite sono consigliati trattamenti contro la peronospora, l’oidio e per quanto riguarda gli insetti, contro la tignola.

Maggio ortaggi (pomodori, lattughe, fragole, ecc)
Preparare il terreno per i trapianti e le semine in pieno campo degli ortaggi di stagione. Innaffiare usando ALGATRON per migliorare la germinazione.
Creare fori nei tunnellini
Concimare con il CONCIME GRANULARE PER PIANTE DA ORTO E DA FRUTTO
Raccogliere gli ortaggi di stagione
Stress da sbalzi termici giorno-notte: usare BIO ORO per una rapida ripresa
In fase di semina/trapianto e per sostenere la crescita delle orticole e delle aromatiche utilizzare i prodotti CONSENTITI IN AGRICOLTURA BIOLOGICA
Per prevenire e curare in modo naturale la presenza di patogeni utilizzare i prodotti delle linea BARRIERA NATURALE
Maggio (Fruttiferi e ornamentali)
Zappare sotto le piante.
Diradare i frutticini.
Eseguire concimazioni fogliari con il CONCIME LIQUIDO PER PIANTE DA ORTO E DA FRUTTO.
Alberi ornamentali: accorciare i germogli.
Stress da sbalzi termici giorno-notte: usare BIO ORO per una rapida ripresa.
Concimare il terreno sotto gli alberi con il  CONCIME GRANULARE PER PRATO E PIANTE DA GIARDINO
Per prevenire e curare in modo naturale la presenza di patogeni utilizzare i prodotti delle linea BARRIERA NATURALE

Piante da appartamento

Le piante verdi. (Ficus, Potos, Tronchetto ecc.) possono essere trasportate all’esterno dato che le temperature hanno raggiunto un livello tale da non comprometterne la vitalità. Attenzione all’esposizione solare perché queste piante non amano il sole diretto che può provocare ustioni alle foglie.Vanno posizionate, pertanto, sotto piante o cespugli che offrono un’adeguata ombra e allo stesso tempo creano un ambiente umido, grazie all’umidità che sale dal terreno e che rimane a disposizione delle nostre piante verdi perché trattenuta dai rami basali dei cespugli.
Per aumentare la frazione di umidità si può posizionare nel sottovaso un po’ di argilla espansa.
Nelle giornate molto calde è buona pratica fare delle nebulizzazioni sulle foglie. Per le piante che si mantengono nell’ambiente domestico valgono le regole di base legate a temperatura, luce, annaffiatura e concimazione. In questo periodo si possono fare anche dei rinvasi (di regola vanno effettuati ogni 2 anni) delle piante che si sono sviluppate eccessivamente.
E’ consigliabile continuare con le periodiche operazioni di pulizia delle foglie, con prodotti lucidanti, per togliere la polvere che si forma e per migliorare le funzioni di crescita e l’aspetto estetico della pianta. Si devono iniziare i trattamenti insetticidi per contenere le infestazioni di afidi e cocciniglie.

In terrazzo e balcone. In Maggio si ha l’apoteosi del colore. Tutte le piante da fiore tenute in casa possono essere trasportate in balcone, i gerani sono al massimo dello splendore offrendo prolungate fioriture.
Si stanno sviluppando le piante perenni che portano i fiori brillantemente colorati come i gialli Tagetes, Calceolaria; i rossi della Salvia Splendens, i bianchi del Crhysanthemum e i variegati dell’Euphorbia.
Togliere i fiori secchi per permettere il proseguimento di un’abbondante fioritura, inoltre si devono eseguire i primi trattamenti insetticidi e fungicidi per controllare le malattie. Bisogna continuare le regolari concimazioni e le annaffiature. Si continuano anche i rinvasi delle piante acquistate dai vivai e dai garden center, oltre alla semina di tutte le piante da fiore annuali e perenni.
Si devono potare gli arbusti rampicanti utilizzati per creare angoli verdi nel terrazzo.

Le piante grasse possono essere posizionate all’aperto valutando quelle che possono stare a contatto diretto con il sole (es. cactacee, crassulacee ecc.).
In questo periodo si possono eseguire rinvasi e innesti. Si possono intensificare le concimazioni con formulati ad alto tenore in potassio per favorire la fioritura.

Maggio – piante da appartamento (ficus, potos, filodendro, dieffenbachia ecc.)
Se possibile portare in giardino, in luoghi ombreggiati, le piante della casa.
Nutrire con CONCIME LIQUIDO PER PIANTE VERDI ogni settimana oppure inserite un adeguato numero di pastiglie di Sassolini piante verdi nei vasi.
Utilizzare l’Integratore di Ferro contro l’ingiallimento delle foglie
Idrocoltura: mettere la resina IDROVIGOR nel fondo dei vasi.
Lucidare periodicamente le foglie delle piante verdi con MIRAX. Eliminare quelle secche e danneggiate.
Per aumentare le difese delle piante in modo naturale nei confronti di patogeni utilizzare i prodotti della linea BARRIERA NATURALE
Maggio – erbacee da fiore (ciclamino, geranio, tagete, petunia ecc.)
Trapiantare i fiori annuali seminati in precedenza: primule rustiche, astri ecc.
Somministrare SINERGON PLUS per favorire la crescita delle piante
Concimare i gerani con il CONCIME LIQUIDO PER GERANI.
Concimare le petunie con CONCIME LIQUIDO PER PETUNIE E SURFINIE.
Per la cura di malattie e insetti utilizzare i prodotti più indicati della linea PPO prodotti per piante ornamentali.
Per aumentare le difese delle piante in modo naturale nei confronti di patogeni utilizzare i prodotti della linea BARRIERA NATURALE
Maggio – piante grasse (agave, sansevieria, cactus, euphorbia, crassula, ecc.)
Concimare con il prodotto specifico CONCIME LIQUIDO PER PIANTE GRASSE.
Per aumentare le difese delle piante in modo naturale nei confronti di patogeni utilizzare i prodotti della linea BARRIERA NATURALE

Tappeti erbosi

In questo periodo i lavori sono concentrati sui tagli e la difesa. I tagli vanno eseguiti settimanalmente (minimo asporto frequente) per non asportare eccessivo materiale verde con un singolo taglio che potrebbe causare nel tempo aree danneggiate.
Sono consigliati trattamenti con insetticidi contro le larve terricole e di fungicidi contro il Pythium. In questa fase di attiva crescita del tappeto erboso è importante apportare dei concimi ad alto titolo in azoto (es. 20.5.10) per favorire la formazione di nuovi germogli e nuovi ricacci di erba.
Per intensificare la colorazione verde del manto erboso si fanno trattamenti con chelati di ferro. Eseguire interventi per il contenimento del muschio.

Maggio – tappeti erbosi
Eseguire le prime falciature ogni settimana.
Annaffiare con soluzioni di ASSO DI FIORI ogni settimana.
In presenza di aree ingiallite del prato distribuire MUSTOP.
Eseguire l’aerazione.
Concimare con il CONCIME GRANULARE PER PRATO o con  TOP N
Trattamenti con S5 RADICALE per intensificare la colorazione verde dell’erba.
Per aumentare le difese delle piante in modo naturale nei confronti di patogeni utilizzare i prodotti della linea  BARRIERA NATURALE

Chiedi consiglio ai nostri esperti

Scopri quali prodotti usare per prenderti cura, al meglio, delle tue piante


Iscriviti alla newsletter

Campo di interesse

Dove acquistare i prodotti

Trova il punto vendita più vicino a te

Seguici

Segui i nostri canali social