I lavori del mese

Come proteggere al meglio le tue piante dalle minacce di stagione?
Quali sono i mesi migliori per seminare e raccogliere diversi tipi di frutta e verdura?

Scopri questi ed altri consigli per curare al meglio orto, giardino e piante da appartamento, per tutti i mesi dell’anno.

Giugno

Giugno è il mese del massimo rigoglio vegetativo delle piante coltivate in casa, sul balcone, nel giardino e nell’orto.

Ma attenzione perché è anche il periodo di massima diffusione degli insetti come gli afidi e il temibile verme verde del geranio. Prepariamoci quindi a trovare le migliori tecniche per far crescere magnificamente le nostre piante e per curarle nel migliore dei modi.

Piante del giardino

Alberi e arbusti

(Conifere, Robinia, Aceri, Platani, Tigli, Acacie ecc.) Stanno sviluppando la nuova vegetazione, richiedono annaffiature regolari, concimazioni azotate e l’eliminazione dei rami più deboli e indesiderati (es. polloni radicali). Bisogna fare attenzione a non danneggiare il tronco degli alberi con il tosaerba se la pianta è inserita in un prato, si consiglia di posizionare sassi decorativi attorno al perimetro. Gli arbusti cespugliosi (Spirea, Cydonia, Magnolia Stellata ecc.) che hanno terminato il periodo di fioritura si devono potare di un terzo della lunghezza del germoglio per preparare la pianta alla fioritura del prossimo anno, inoltre in questo periodo e per tutto luglio, si possono creare le talee per riprodurre la Forsizia, i Caprifogli e le Clematidi. Eseguire i trattamenti per controllare le malattie tipiche primaverili come gli attacchi di afidi, cocciniglie e ticchiolatura. Per potenziare la resistenza delle piante a stress abiotici o provocati da patogeni utilizzare prodotti specifici biologici e naturali. Per le conifere bisogna fare particolare attenzione alla “processionaria” che se si diffonde può portare a una rapida morte della pianta. Per le altre piante si deve controllare anche la diffusione di “insetti rodilegno” che possono arrecare gravi danni scavando gallerie nei rami e nel tronco.

Siepi

(Lauro, Agrifoglio, Tuya, Falsocipresso, C. Leylandii ecc.). Le sempreverdi sono in pieno sviluppo creando il “muro verde” di recinzione perimetrale della nostra abitazione. Le operazioni principali di questo mese riguardano l’eliminazione di eventuali rami deboli o secchi, l’irrigazione periodica, l’eliminazione delle erbe infestanti alla base delle piante e la concimazione con formulati ricchi in azoto per favorire la formazione dei germogli. Sul terreno si dovrebbe fare una pacciamatura con della corteccia che avrà la funzione di limitare lo sviluppo delle malerbe, mantenere più umido il terreno e aumentare nel lungo periodo la fertilità. Fare trattamenti contro insetti e funghi che si manifestano in questo periodo come afidi, cocciniglie, bruchi, mal bianco. Per potenziare la resistenza delle piante a stress abiotici o provocati da patogeni utilizzare prodotti specifici biologici e naturali.

Rose

In questo mese sono al massimo splendore. Per ottenere il migliore risultato estetico bisogna fare attenzione che non si sviluppino erbacce infestanti alla base dei rosai; per questo motivo vanno prontamente estirpate o controllate con diserbanti a base di Glifosate. Si devono eliminare i fiori sfioriti per favorire le nuove emissioni nelle varietà rifiorenti tagliando lo stelo a 5-6 centimetri dall’inserzione del germoglio sul ramo. Per varietà rampicanti si devono eseguire legature ai tutori dei nuovi rami. Alla base del rosaio si possono formare polloni selvatici che vanno eliminati tempestivamente. Per predisporre la pianta al caldo estivo vanno preparate pacciamature al terreno con corteccia ed eseguite periodiche annaffiature per limitare l’evaporazione dell’acqua, mantenere fresche le radici ed evitare che il terreno indurisca eccessivamente. In questo periodo si devono eseguire delle concimazioni con fertilizzanti granulari specifici, eseguire trattamenti contro il mal bianco, gli afidi, gli insetti defogliatori. Per potenziare la resistenza delle piante a stress abiotici o provocati da patogeni utilizzare prodotti specifici biologici e naturali.

Bulbose

La fioritura di Narcisi, Tulipani, Calle e Iris prosegue a ritmo sostenuto, per questo motivo bisogna fornire il giusto nutrimento per favorire le future fioriture. Vanno concimate anche le piante a fioritura estiva, es. Gladioli, Dalie, Lilium che iniziano a fiorire già a partire dai primi di giugno. Inoltre si devono eseguire i trattamenti per contenere lo sviluppo di ruggini e per controllare gli afidi. Per potenziare la resistenza delle piante a stress abiotici o provocati da patogeni utilizzare prodotti specifici biologici e naturali.

Le acidofile

(Azalee, Rododendri, Ortensie e Camelie). Le piante offrono la massima fioritura. Le azalee e i rododendri vanno potati leggermente per mantenere integra l’estetica, eliminando eventuali rami che si sono sviluppati in modo non armonico. Le gardenie vanno poste in zone riparate dal sole diretto per proteggere i fiori dai danni provocati dai raggi solari. Alle ortensie si somministrano gli intensificatori del colore dei fiori. Bisogna continuare le annaffiature per sostenere le piante nelle afose giornate estive. Sono consigliabili concimazioni con formulati specifici a reazione fisiologicamente acida. Si devono anche eseguire trattamenti per combattere la Botrytis e i marciumi radicali, oltre ai trattamenti contro l’afide bruno e i ragnetti. Per potenziare la resistenza delle piante a stress abiotici o provocati da patogeni utilizzare prodotti specifici biologici e naturali.

Giugno – Alberi e arbusti, siepi (Robinia, Aceri, Lauro, Tuya, ecc.)
Eliminare rami deboli e indesiderati (polloni)
Apportare al terreno il nutrimento a cessione graduale GRANVERDE TOP N in microgranuli
Irrigare regolarmente
Concimare le siepi con CONCIME PER SIEPI (Linea idrosolubili)
Utilizzare RINDE TORFY Corteccia di pino per la pacciamatura
Contro i lepidotteri defogliatori del pino utilizzare MAVRIK CASA GIARDINO
Per prevenire e curare in modo naturale la presenza di patogeni utilizzare i prodotti della linea BARRIERA NATURALE
Per la cura di malattie e insetti utilizzare i prodotti più indicati della linea PPO prodotti per piante ornamentali
Giugno – arbustive da fiore e da foglia (azalea, forsizia, ortensia, ecc.)
Innaffiare con soluzione di ASSO DI FIORI
Somministrare S5 RADICALE alle piante ingiallite
Fornire di sostegni le piante che si sviluppano in altezza
Eliminare i germogli sfioriti per favorire lo sviluppo delle nuove rose
Concimare con ROSE, ORTENSIE,PIANTE ACIDOFILE ecc. (Linea Garden).
Apportare al terreno il nutrimento a cessione graduale GRANVERDE TOP N in microgranuli.
Per prevenire e curare in modo naturale la presenza di patogeni utilizzare i prodotti della linea BARRIERA NATURALE.
Per la cura di malattie e insetti utilizzare i prodotti più indicati della linea PPO prodotti per piante ornamentali
Giugno – piante da fiore reciso (tulipano, gladiolo. Garofano ecc.)
Togliere i boccioli laterali eccedenti da crisantemi e dalie per ottenere fiori migliori.
Annaffiare con soluzioni di ASSO DI FIORI per una efficace nutrizione

Piante dell’orto

Ortaggi in serra. Le temperature sono ormai calde per avere coltivazioni sotto serra, per questo motivo si portano alla maturazione solamente i pomodori, i peperoni, le melanzane e i cetrioli che sono in coltivazione.

Orto Domestico. Ogni giorno c’è un lavoro da eseguire nell’orto. Semine, annaffiature, concimazioni e raccolte si susseguono in modo incalzante. Si prepara il terreno per trapiantare o seminare gli ortaggi a maturazione in estate-autunno come carote e radicchio da taglio. Per queste semine è bene preparare il terreno in modo adatto per il periodo estivo, prevedendo la sistemazione di un telo di plastica nero per fare una pacciamatura che limita la perdita di umidità dal terreno e che non faccia sviluppare malerbe indesiderate. Nelle zone più siccitose si può prevedere di inserire una “manichetta forata” sotto la pacciamatura per eseguire una irrigazione senza sprechi e perdite per evaporazione. Per pomodori, peperoni, fagioli si deve predisporre un adeguato sistema di tutoraggio con pali e fili di sostegno. Sono pronti per la raccolta fragole, cipolle, lattughe, rucola e aromatiche, carote, bietole e piselli. Per potenziare la resistenza delle piante a stress abiotici o provocati da patogeni utilizzare prodotti specifici biologici e naturali. Inoltre si devono apportare importanti elementi nutritivi, come il CALCIO e il MAGNESIO, perché una loro carenza provoca nelle piante delle fisiopatie (es. marciume apicale del pomodoro) che possono compromettere la riuscita e la commestibilità della produzione degli ortaggi

Piante da Frutto. Le Drupacee (Pesco, Albicocco, Ciliegio, Susino) hanno i frutti pronti o quasi per la raccolta. Infatti da alcune settimane si mangiano ciliegie e pesche precoci. Si devono apportare le sostanze nutritive che servono per far acquisire ai frutti le migliori potenzialità di colore, sapore e profumo, evitando gravi fisiopatie. Eseguire i trattamenti radicali con il chelato di ferro per prevenire la clorosi ferrica e trattamenti fogliari con calcio e magnesio per evitare il “disseccamento del rachide” nella vite e la “butteratura amara” delle mele. Sono consigliati lavori di sarchiatura o del taglio dell’erba se presente sul terreno. Per la difesa del Pero e del Melo sono da fare i trattamenti contro la Ticchiolatura, l’Oidio o Mal bianco, gli Afidi, i Lepidotteri ricamatori e la Carpocapsa. Per le drupacee, come pesco e albicocco, si deve intervenire contro la Bolla, l’Oidio e la Monilia, oltre alla lotta contro Afidi, Cidia e Mosca delle ciliegie. Per gli agrumi si agisce per controllare gli afidi, la minatrice serpentina, e il verme delle zagare; per l’olivo sono consigliati interventi con il Boro per favorire la formazione delle drupe, mentre si interviene contro la Tignola dell’olivo e la Cocciniglia mezzo grano di pepe. Per la vite sono consigliati trattamenti contro la Peronospora, l’Oidio e la Tignola.

Giugno ortaggi (pomodori, lattughe, fragole, ecc)
Preparare il terreno per i trapianti e le semine in pieno campo degli ortaggi di stagione. Innaffiare usando ALGATRON per migliorare la germinazione
Per la cura del marciume apicale del pomodoro, seccume della lattuga, consistenza delle fragole e del melone usare i prodotti della linea INTEGRATORI
Per la nutrizione e la cura degli ortaggi in biologico, utilizzare i prodotti della linea VERDE URBANO
Concimare con GRANVERDE PS CONCIME PER ORTAGGI E PIANTE DA FRUTTO
Concimare il peperoncino con CONCIME PER PEPERONCINI della linea VerdeUrbano
Concimare con CIFO OM concime granulare organo minerale per fiori e frutta
Raccogliere gli ortaggi di stagione
Per prevenire e curare in modo naturale la presenza di patogeni utilizzare i prodotti della linea BARRIERA NATURALE
Per la cura di malattie e insetti utilizzare i prodotti più indicati della linea DIFESA ORTO E GIARDINO
Giugno (Fruttiferi e ornamentali)
Zappare sotto le piante o diserbare con GLIFO 41 (da utilizzare solo sulle piante autorizzate in etichetta).
Per la cura del disseccamento del rachide della vite, butteratura amara del melo, consistenza delle pesche e albicocche usare i prodotti della linea INTEGRATORI
Eseguire concimazioni fogliari con ASSO DI FIORI
Alberi ornamentali: accorciare i germogli.
Concimare il terreno sotto gli alberi con GRANVERDE PS CONCIME PER ORTAGGI E PIANTE DA FRUTTO (Linea Idrosolubili).
Stress da sbalzi termici giorno-notte: usare GRANVERDE ORO BIOSTIMOLANTE per una rapida ripresa.
Per potenziare la resistenza delle piante a stress abiotici o provocati da patogeni utilizzare PROPOLI CIFO e CIFOBLOK
Per prevenire e curare in modo naturale la presenza di patogeni utilizzare i prodotti della linea BARRIERA NATURALE
Per la cura di malattie e insetti utilizzare i prodotti più indicati della linea DIFESA ORTO E GIARDINO

 

Piante da appartamento

Le piante verdi. (Ficus, Potos, Tronchetto ecc.) Per quelle all’esterno bisogna fare attenzione all’esposizione solare perché queste piante non amano il sole diretto che può provocare ustioni alle foglie. Il consiglio è di posizionarle sotto piante o cespugli che possono offrire un’adeguata ombra. Per evitare che le foglie si secchino per la ridotta umidità ambientale è conveniente posizionare nel sottovaso un po’ di argilla espansa che trattiene maggiormente l’acqua apportata. Nelle giornate molto calde è buona pratica fare delle nebulizzazioni sulle foglie. Per le piante che si mantengono nell’ambiente domestico valgono le regole di base legate a temperatura, luce, annaffiatura e concimazione. E’ consigliabile continuare con le periodiche operazioni di pulizia delle foglie, con prodotti lucidanti, per togliere la polvere che si forma e per migliorare le funzioni di crescita e l’aspetto estetico della pianta. Questo è il momento di massima crescita pertanto si devono intensificare le concimazioni con prodotti specifici. Si devono iniziare i trattamenti per contenere le infestazioni di afidi e cocciniglie e quelli per controllare muffe e maculature fogliari. Per potenziare la resistenza delle piante a stress abiotici o provocati da patogeni utilizzare prodotti specifici biologici e naturali.

In terrazzo e balcone. Regna l’apoteosi dei colori e dei profumi grazie ai Gerani zonali (ambienti soleggiati), Gerani parigini (zone a mezz’ombra), Clematidi, Margherite, Fiori di vetro, Fucsie, Petunie (sia tradizionali sia striscianti). Alcuni accorgimenti importanti sono di ruotare periodicamente i vasi che si tengono sospesi per fornire la giusta dose di luce alle piante. Per avere una pianta colorata e profumata per lungo tempo è consigliabile asportare continuamente i fiori sfioriti per permettere che le energie siano utilizzate per fare i nuovi boccioli. Si possono creare anche angoli aromatici con vasi contenenti Rosmarino, Salvia, Basilico, Timo, Erba cipollina e tante altre che si possono trovare dai vivaisti. Per avere punti multicolore si possono creare delle ciotole con vari tipi di piante perenni utilizzate normalmente per le bordure come le gialle Tagetes, la Calceolaria, la Salvia Splendens e i girasoli nani.
Si devono eseguire periodici trattamenti per proteggere le piante da afidi, ragnetti, mosca bianca, oidio ecc.
Per potenziare la resistenza delle piante a stress abiotici o provocati da patogeni utilizzare prodotti specifici biologici e naturali.

Le piante grasse. Sono ormai posizionate in giardino, balcone o terrazzo, meglio se esposte a Sud. Annaffiate maggiormente le piante, evitando di usare acqua appena uscita dal rubinetto per il cloro contenuto e perché se eccessivamente fredda può provocare un blocco dello sviluppo della pianta per lo stress termico. Concimate regolarmente con fertilizzanti specifici. In questo periodo si possono eseguire trattamenti contro ragnetti rossi, afidi e cocciniglie. Per potenziare la resistenza delle piante a stress abiotici o provocati da patogeni utilizzare prodotti specifici biologici e naturali.

Giugno – piante da appartamento (ficus, potos, filodendro, dieffenbachia ecc.)
Se possibile portare in giardino, in luoghi ombreggiati, le piante della casa.
Nutrire con GRANVERDE per piante verdi ogni settimana.
Utilizzare S5 RADICALE contro l’ingiallimento delle foglie
Idrocoltura: mettere la resina IDROVIGOR nel fondo dei vasi.
Nei periodi più caldi mettere particolare attenzione nelle annaffiature secondo le necessità delle diverse specie. Nei periodi in cui non si ha la possibilità di irrigare utilizzare AQUASTICK
Per prevenire e curare in modo naturale la presenza di patogeni utilizzare i prodotti della linea BARRIERA NATURALE
Per la cura di malattie e insetti utilizzare i prodotti più indicati della linea PPO prodotti per piante ornamentali
Giugno – erbacee da fiore (ciclamino, geranio, tagete, petunia ecc.)
Seminare fiori annuali a fioritura tardiva (violacciocca gialla, pratolina, ecc.).
Trapiantare in aiuola le piante in vaso utilizzando GARTEN TORFY
Trapiantare i fiori annuali seminati in precedenza: primule rustiche, astri, zinnie ecc
Somministrare GRANVERDE Piante Fiorite
Somministrare SINERGON 2000 per favorire la crescita delle piante
Concimare le petunie e surfinie con GRANVERDE PETUNIA
Concimare i gerani con GRANVERDE GERANI
Per prevenire e curare in modo naturale la presenza di patogeni utilizzare i prodotti della linea BARRIERA NATURALE
Per la cura di malattie e insetti utilizzare i prodotti più indicati della linea PPO prodotti per piante ornamentali
Giugno – piante grasse (agave, sansevieria, cactus, euphorbia, crassula, ecc.)
Concimare con  GRANVERDE PIANTE GRASSE.
Per prevenire e curare in modo naturale la presenza di patogeni utilizzare i prodotti della linea BARRIERA NATURALE
Per la cura di malattie e insetti utilizzare i prodotti più indicati della linea PPO prodotti per piante ornamentali

Tappeti erbosi

Ormai il nostro prato si presenta folto e di un colore verde brillante grazie alle concimazioni effettuate con regolarità e ai tagli settimanali. Molto importanti risultano le annaffiature che devono essere eseguite in modo da bagnare i primi 15-20 centimetri di terreno al fine di consentire alle radici di crescere anche in profondità. Normalmente sono consigliati volumi di 20 litri di acqua per metro quadrato di prato per assicurare una apprezzabile bagnatura del terreno. Sono da continuare trattamenti di diserbo selettivo contro dicotiledoni, applicazioni di insetticidi contro le larve terricole e di fungicidi contro il Pythium. In questa fase di attiva crescita del tappeto erboso è importante apportare dei concimi ad alto titolo in potassio per irrobustire il manto erboso e renderlo più resistente al caldo estivo. Per intensificare la colorazione verde del manto erboso si fanno trattamenti con chelati di ferro. Eseguire interventi per il contenimento del muschio.

Giugno – tappeti erbosi
Eseguire le prime falciature ogni settimana
Annaffiare con soluzioni di ASSO DI FIORI ogni settimana
In presenza di aree ingiallite del prato distribuire MUSTOP
Eseguire l’aerazione
Concimare con GRANVERDE CONCIME MINERALE PER PRATO o con GRANVERDE TOP N
Trattamenti con S5 RADICALE per intensificare la colorazione verde dell’erba
Contro le larve terricole utilizzare ZELIG GR
Per prevenire e curare gli attacchi di Pythium trattare con PROMAG FUN 8
Per potenziare la resistenza dell’essenza seminata a stress abiotici o provocati da patogeni fungini utilizzare CIFOBLOK
Per la cura di malattie e insetti utilizzare i prodotti più indicati della linea DIFESA ORTO E GIARDINO

Chiedi consiglio ai nostri esperti

Scopri quali prodotti usare per prenderti cura, al meglio, delle tue piante


Iscriviti alla newsletter

Campo di interesse

Dove acquistare i prodotti

Trova il punto vendita più vicino a te

Seguici

Segui i nostri canali social