I lavori del mese

Come proteggere al meglio le tue piante dalle minacce di stagione?
Quali sono i mesi migliori per seminare e raccogliere diversi tipi di frutta e verdura?

Scopri questi ed altri consigli per curare al meglio orto, giardino e piante da appartamento, per tutti i mesi dell’anno.

Luglio

Luglio è un mese molto attivo e intenso: ci fornisce una grande quantità di frutti dall’orto, i fiori sono pieni di colore e le piante crescono attivamente. Il caldo e gli insetti però possono mettere in pericolo le nostre piante, ecco allora una serie di consigli sulle tecniche da utilizzare per avere sempre il massimo dei risultati.

Piante del giardino

Alberi e arbusti

Negli arbusti da fiore bisogna eliminare le infiorescenze appassite per sollecitare le nuove fioriture, mentre per il glicine si deve anche procedere con una potatura rinvigorente. Per i giovani alberi, trapiantati in zone soggette ad alte temperature giornaliere, è consigliabile proteggere il delicato tronco dalle ustioni imbiancandoli con la calce. Bisogna fare attenzione a non danneggiare il tronco degli alberi con il rasaerba, se la pianta è inserita in un prato, si consiglia di posizionare sassi decorativi attorno al perimetro. Gli arbusti cespugliosi (Spirea, Cydonia, Magnolia Stellata ecc.) che hanno terminato il periodo di fioritura, si devono potare di un terzo della lunghezza del germoglio per preparare la pianta alla fioritura del prossimo anno, inoltre, in questo periodo e per tutto luglio, si possono creare le talee per riprodurre la Forsizia, i Caprifogli e le Clematidi. Concimare con fertilizzanti completi (ricchi in azoto, fosforo e potassio). Eseguire trattamenti per controllare gli attacchi di afidi, cocciniglie e di oziorrinco, e per combattere l’oidio. Per le conifere bisogna fare particolare attenzione alla “processionaria” che se si diffonde può portare a una rapida morte della pianta. Per le altre piante si deve controllare anche la diffusione di “insetti rodilegno” che possono danneggiare la pianta scavando gallerie nei rami e nel tronco. Per potenziare la resistenza delle piante a stress abiotici o provocati da patogeni utilizzare prodotti specifici biologici e naturali.

Siepi

(Lauro, Agrifoglio, Photinia, Tuya, Falsocipresso, C. Leylandii ecc.). In questo periodo bisogna porre molta attenzione alle annaffiature che devono essere frequenti e abbondanti, preferibilmente nelle ore serali. Si devono eliminare i rami sviluppati eccessivamente per favorire il ricaccio di nuovi germogli. Accertarsi della corretta tenuta della legatura delle piante rampicanti ai sostegni. Eseguire la concimazione con formulati equilibrati. Sul terreno si dovrebbe fare una pacciamatura con della torba che avrà la funzione di limitare lo sviluppo delle malerbe, mantenere più umido il terreno e aumentarne, nel lungo periodo, la fertilità. Fare trattamenti contro insetti e funghi che si manifestano in questo periodo come afidi, cocciniglie, bruchi, mal bianco. Per potenziare la resistenza delle piante a stress abiotici o provocati da patogeni utilizzare prodotti specifici biologici e naturali.

Rose

Le operazioni di questo periodo riguardano l’eliminazione dei polloni selvatici che si sviluppano dalla base della pianta. Molto importante per il mantenimento di una abbondante fioritura è l’eliminazione dei fiori appassiti e dei frutti che si stanno formando, che assorbono inutilmente preziose energie alla pianta. Per varietà rampicanti si devono controllare ed eseguire le nuove legature ai tutori dei nuovi rami. In questo periodo si devono eseguire frequenti irrigazioni e concimazioni con fertilizzanti granulari specifici, eseguire trattamenti contro il mal bianco, gli afidi, gli insetti defogliatori. Per potenziare la resistenza delle piante a stress abiotici o provocati da patogeni utilizzare prodotti specifici biologici e naturali.

Bulbose

Abbiamo in piena fioritura le Dalie, i Gladioli, i Lilium, gli Agli giganti ecc. Per favorire e mantenere la fioritura vanno eseguite frequenti annaffiature avendo l’accortezza di non bagnare lo stelo e i petali che si potrebbero danneggiare dato che sono molto delicati. Per migliorare l’estetica della zona con i bulbi si devono estirpare le erbe infestanti. Inoltre si devono eseguire trattamenti per contenere lo sviluppo di ruggini e per controllare gli afidi. Per potenziare la resistenza delle piante a stress abiotici o provocati da patogeni utilizzare prodotti specifici biologici e naturali.

Le acidofile

(Azalee, Rododendri, Ortensie e Camelie). Le Ortensie offrono la massima fioritura. Sono da continuare le annaffiature per sostenere le piante nelle afose giornate estive, in questo caso è consigliabile usare l’acqua piovana che è poco calcarea e non danneggia l’acidità del substrato. Sono da continuare le concimazioni con formulati specifici a reazione fisiologicamente acida. Si devono anche eseguire trattamenti per combattere la botritis e i marciumi radicali, oltre ai trattamenti contro l’afide bruno e i ragnetti. Per potenziare la resistenza delle piante a stress abiotici o provocati da patogeni utilizzare prodotti specifici biologici e naturali.

Luglio – Arbustive da fiore e da foglia (azalea, forsizia, ortensia, ecc.)
Innaffiare con soluzione di ASSO DI FIORI
Zappare sotto la chioma
Distribuire i concimi della Linea Garden (ROSE, ORTENSIE, PIANTE ACIDOFILE)
Eliminare i fiori appassiti per favorire le nuove fioriture.
Apportare al terreno il nutrimento a cessione graduale GRANVERDE TOP N.
Per prevenire e curare in modo naturale la presenza di patogeni utilizzare i prodotti della linea BARRIERA NATURALE.
Difendere le piante da attacchi di insetti e funghi con la linea PPO Cifo.
Luglio – Piante da fiore reciso (tulipano, gladiolo. Garofano ecc.)
Togliere i boccioli laterali eccedenti da crisantemi e dalie per ottenere fiori migliori.
Annaffiare con soluzioni di ASSO DI FIORI per una efficace nutrizione.
Difendere le piante da attacchi di insetti e funghi con la linea PPO Cifo.

Piante dell’orto

Orto Domestico. Le operazioni nell’orto si susseguono intensamente. Per far crescere correttamente le piante fondamentale è l’irrigazione, che deve essere fatta frequentemente, si consiglia di effettuarla alla mattina o alla sera, togliendo anche le erbe infestanti che agiscono da competitori per acqua e concimi. Si prepara il terreno per trapiantare o seminare gli ortaggi a maturazione in autunno-primavera come Finocchi, Fragole, Fagiolino. Per queste semine è bene preparare il terreno in modo adatto per il periodo estivo, prevedendo la sistemazione di un telo di plastica nero per fare una pacciamatura che limita la perdita di umidità dal terreno e non fa sviluppare delle malerbe indesiderate. Nelle zone più siccitose si può prevedere l’inserimento di una “manichetta forata” sotto la pacciamatura per eseguire una irrigazione senza sprechi e perdite per evaporazione. Per pomodori, peperoni, fagioli si deve verificare il corretto mantenimento del sistema di tutoraggio con pali e fili di sostegno. Sono pronti per la raccolta i meloni, le patate, gli agli e le cipolle, lattughe, rucola e aromatiche, bietole e piselli. Si devono fare trattamenti con prodotti appositi per controllare la diffusione di malattie come gli afidi, la mosca bianca, l’oidio, la peronospora. Attenzione anche alle voraci lumache che possono “distruggere” le foglie delle piante e delle lattughe. Inoltre si devono apportare importanti elementi nutritivi, come il CALCIO e il MAGNESIO, perché una loro carenza provoca nelle piante delle fisiopatie (es. marciume apicale del pomodoro) che possono rendere gli ortaggi meno piacevoli da mangiare. Per potenziare la resistenza delle piante a stress abiotici o provocati da patogeni utilizzare prodotti specifici biologici e naturali.

Piante da Frutto. Le pomacee, nelle varietà precoci, e le drupacee (varietà tardive) stanno portando a maturazione i propri frutti. Per prepararli al meglio è importante continuare con le concimazioni, le irrigazioni e le pratiche di difesa sanitaria. Attenzione con le annaffiature, non devono essere eccessive per non creare spaccature nei frutti che si vanno ad accrescere velocemente. Si devono apportare le sostanze nutritive che servono per far acquisire ai frutti le migliori potenzialità di colore, sapore e profumi, evitando gravi fisiopatie. Per questo motivo sono importanti gli apporti di concimi ricchi di potassio, magnesio e di calcio (che conferisce anche maggiore consistenza ai frutti). Per favorire la colorazione dei frutti bisogna anche eseguire le potature verdi, tagli e piegamenti di rami, per ottenere una maggiore distribuzione della luce nella pianta.
Per la difesa del Pero e del Melo sono da continuare i trattamenti contro la ticchiolatura, l’oidio o mal Bianco, gli afidi, i lepidotteri ricamatori e la carpocapsa; per le drupacee, come pesco e albicocco, si deve intervenire contro l’oidio e la monilia, oltre alla lotta contro afidi, cidia e mosca delle ciliegie. Si potano gli agrumi e si concimano con fertilizzanti ricchi in azoto per favorire la formazione della nuova vegetazione, inoltre si agisce per controllare gli afidi e la minatrice serpentina; per l’Olivo sono consigliate operazioni di concimazione per sostenere le olive allegate con concimi ricchi in azoto, inoltre si interviene contro la tignola dell’Olivo e la cocciniglia mezzo grano di pepe. Per la vite sono consigliate operazioni di diradamento dei grappoli e di potatura verde per migliorare l’accrescimento e la colorazione degli acini, oltre ai trattamenti contro la peronospora, l’oidio e contro la tignola. Per potenziare la resistenza delle piante a stress abiotici o provocati da patogeni utilizzare prodotti specifici biologici e naturali.

Luglio Ortaggi (pomodori, lattughe, fragole, ecc)
Preparare il terreno per i trapianti e le semine in pieno campo degli ortaggi di stagione. Innaffiare usando ALGATRON per migliorare la germinazione
Per la prevenzione e la cura del marciume apicale del pomodoro, seccume della lattuga, consistenza delle fragole e del melone usare i prodotti della linea INTEGRATORI
Per la nutrizione e la cura degli ortaggi in biologico, utilizzare i prodotti della linea VERDE URBANO
Concimare con GRANVERDE PS CONCIME PER ORTAGGI E PIANTE DA FRUTTO
Raccogliere gli ortaggi di stagione
Per prevenire e curare in modo naturale la presenza di patogeni utilizzare i prodotti della linea BARRIERA NATURALE.
Per la cura di malattie e insetti utilizzare i prodotti più indicati della linea DIFESA ORTO E GIARDINO
Luglio Alberi (Fruttiferi e ornamentali)
Zappare sotto le piante o diserbare con GLIFO 41 (da utilizzare solo sulle piante autorizzate in etichetta).
Per la cura del disseccamento del rachide della vite, butteratura amara del melo, consistenza delle pesche e albicocche usare Calcio della linea INTEGRATORI
Eseguire concimazioni fogliari con Linea Idrosolubili GRANVERDE PS CONCIME PER ORTAGGI E PIANTE DA FRUTTO.
Alberi ornamentali: accorciare i germogli, fare le pacciamature.
Concimare il terreno sotto gli alberi con Granverde ORTO-GIARDINO
Per la cura di malattie e insetti utilizzare i prodotti più indicati della linea DIFESA ORTO E GIARDINO

 

Piante da appartamento

Le piante verdi. (Ficus, Potos, Tronchetto ecc.) vanno protette dai raggi solari diretti che possono creare ustioni sulle foglie. Bisogna fare frequenti, ma non abbondanti, annaffiature, per apportare la giusta dose di acqua senza creare i dannosi ristagni idrici che possono causare il marciume delle radici e compromettere la crescita della pianta. Nelle giornate molto calde è buona pratica fare delle nebulizzazioni sulle foglie. E’ consigliabile continuare con le periodiche operazioni di pulizia delle foglie, con prodotti lucidanti, per togliere la polvere che si forma e per migliorare le funzioni di crescita e l’aspetto della pianta. Questo è il momento di massima crescita pertanto si devono intensificare le concimazioni con prodotti specifici, per le piante con foglie decorative-colorate serviranno apporti di concimi che contengono anche potassio. Si devono iniziare i trattamenti per contenere le infestazioni di afidi e cocciniglie ed evitare muffe e maculature fogliari. Per potenziare la resistenza delle piante a stress abiotici o provocati da patogeni utilizzare prodotti specifici biologici e naturali.

In terrazzo e balcone. Le petunie sono nella zona più soleggiata assieme alle begonie e alle fucsie. Molto importanti sono le operazioni di stacco dei fiori appassiti per favorire l’emissione delle nuove infiorescenze. L’asporto del fiore deve essere eseguito alla base del peduncolo (si stacca fiore e gambo) per non creare ferite che potrebbero diventare una via di penetrazione di malattie fungine. Un consiglio per le irrigazioni: raccogliete l’acqua piovana e somministratela alla mattina o alla sera, in quantità tale da non creare ristagni nel vaso. Si possono creare anche angoli aromatici con vasi contenenti Rosmarino, Salvia, Basilico, Timo, Erba cipollina e tante altre che si possono trovare dai vivaisti. E’ consigliabile raccogliere gli steli fioriti di lavanda per creare dei simpatici mazzetti profumati da riporre negli armadi e nei cassetti. Le piante perenni usate per le bordure (tagete, petunie ecc.), che in questo periodo appaiono stentate, vanno tagliate quasi alla base e irrigate abbondantemente per favorire la nuova emissione di fiori, che dureranno fino a settembre. Si devono eseguire periodici trattamenti per proteggere le piante da afidi, ragnetti, mosca bianca, oidio ecc. Per potenziare la resistenza delle piante a stress abiotici o provocati da patogeni utilizzare prodotti specifici biologici e naturali

Le piante grasse. Vanno annaffiate con acqua piovana e concimate regolarmente con fertilizzanti specifici. In questo periodo si possono eseguire trattamenti contro i ragnetti rossi, afidi e cocciniglie. Per potenziare la resistenza delle piante a stress abiotici o provocati da patogeni utilizzare prodotti specifici biologici e naturali.

Luglio – piante da appartamento (ficus, potos, filodendro, dieffenbachia ecc.)
Nutrire con GRANVERDE per piante verdi ogni settimana contro i sintomi di sofferenza dovuti a stress termici e nutritivi.
Per piante con fogliame variegato utilizzare GRANVERDE concime universale
Difendere le piante da eventuali attacchi di cocciniglie e altri insetti con la linea PPO
Utilizzare S5 RADICALE contro l’ingiallimento internervale delle foglie
Idrocoltura: mettere la resina IDROVIGOR nel fondo dei vasi.
Lucidare periodicamente le foglie delle piante verdi con MIRAX. Eliminare quelle secche e danneggiate.
Nei periodi più caldi mettere particolare attenzione nelle annaffiature secondo le necessità delle diverse specie.
In caso di assenze prolungate utilizzare AQUASTICK per evitare danni da carenza idrica.
Luglio – erbacee da fiore (ciclamino, geranio, tagete, petunia ecc.)
Zappare il terreno delle aiuole.
Distribuire GRANVERDE concime minerale equilibrato o i concimi della Linea GARDEN per una migliore nutrizione
Somministrare SINERGON 2000 per favorire la crescita delle piante
Per prevenire e curare in modo naturale la presenza di patogeni utilizzare i prodotti della linea BARRIERA NATURALE.
Per la cura di malattie e insetti utilizzare i prodotti più indicati della linea PPO prodotti per piante ornamentali
Luglio – aromatiche (Rosmarino, Salvia, Basilico, ecc.)
Per favorire l’aroma e il profumo tipico delle piante concimare con LINEA IDROSOLUBILI Concime GRANVERDE per ortaggi e piante da frutto
Somministrare ALGATRON per favorire la crescita delle piante
Trattamenti PREVENTIVI contro marciumi radicali su prezzemolo e basilico con: PROMAG FUN 8

Tappeti erbosi

In questo periodo i fattori che devono essere tenuti sotto controllo sono la temperatura, le irrigazioni e la concimazione. Le essenze vegetali con le alte temperature tendono a rallentare lo sviluppo, in particolar modo le POA, e se incontrano scarsità di acqua possono addirittura seccare. Le annaffiature devono essere eseguite in modo da bagnare i primi 15-20 centimetri di terreno al fine di consentire alle radici di crescere anche in profondità, meglio se eseguite alla sera. Ci possono essere zone del prato che manifestano delle macchie secche senza che la causa sia imputabile a funghi: in questi casi il problema è da ritrovare nell’azione congiunta di alte temperature e terreni che assorbono poco l’acqua di irrigazione, creando uno stress “da surriscaldamento”. In questo caso il rimedio consiste nel distribuire un prodotto umettante alla zona interessata dal problema e annaffiare più abbondantemente tale zona. Sono da continuare trattamenti contro dicotiledoni, applicazioni di prodotti contro le larve terricole e contro il Pythium e la Rhizoctonia. In questa fase, anche se il prato sta andando in stasi estiva, è importante apportare dei concimi ad alto titolo in potassio per irrobustire il manto erboso e renderlo più resistente al caldo estivo. Per intensificare la colorazione verde del manto erboso si fanno trattamenti con chelati di ferro. Eseguire interventi per il contenimento del muschio. Per potenziare la resistenza delle piante a stress abiotici o provocati da patogeni utilizzare prodotti specifici biologici e naturali.

Luglio – tappeti erbosi
Eseguire le prime falciature ogni settimana
Annaffiare con soluzioni di ASSO DI FIORI ogni settimana
In presenza di aree ingiallite del prato distribuire MUSTOP
Eseguire l’aerazione
Concimare con GRANVERDE CONCIME MINERALE PER PRATO
Trattamenti con S5 RADICALE per intensificare la colorazione verde dell’erba
Per la cura di malattie e insetti utilizzare i prodotti più indicati della linea DIFESA ORTO E GIARDINO

Chiedi consiglio ai nostri esperti

Scopri quali prodotti usare per prenderti cura, al meglio, delle tue piante


Iscriviti alla newsletter

Campo di interesse

Dove acquistare i prodotti

Trova il punto vendita più vicino a te

Seguici

Segui i nostri canali social