Progetto Combi Mais: secondo posto al Premio nazionale di Confagricoltura

Dopo i successi sul campo è arrivato anche un prestigioso riconoscimento per Combi Mais Idrotechnologies, progetto di cui Cifo è storico partner, finalizzato a una coltivazione di granella di mais sostenibile e allo stesso tempo ad alta qualità e redditività, e applicato nell’azienda Folli dei F.lli Vigo, a Robbiano di Mediglia (MI).

L’innovativo protocollo di precision farming – al quale Cifo partecipa con prodotti specifici per la nutrizione localizzata alla semina e in fertirrigazione e con biostimolanti fogliari – si è infatti aggiudicato il secondo posto del Premio nazionale di Confagricoltura “Innovazione in Agricoltura” nella categoria “Nuove Frontiere”, dedicata alle innovazioni tecnologiche relative a processi, prodotti e servizi, applicati a livello di impresa, superando la selezione di una giuria composta da autorevoli rappresentanti del mondo imprenditoriale e accademico.

Alla premiazione, che si è svolta a Roma, a Palazzo della Valle, alla presenza di esponenti del mondo politico ed istituzionale, tra cui il Premier Giuseppe Conte e il Ministro delle Politiche Agricole e Forestali, Gian Marco Centinaio, hanno preso parte, per Cifo, il Direttore Commerciale e Marketing, Pierluigi Picciani e Massimo Andreotti, Sales Support Manager.

Ha consegnato il premio il presidente nazionale di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti, che ha sottolineato “Confagricoltura e i suoi soci da sempre credono nell’innovazione, che ha un ruolo fondamentale per renderci più competitivi, producendo di più e in qualità e vincendo le sfide del cambiamento climatico, sempre più onerose per l’attività dell’agricoltore. E’ per questo che abbiamo voluto premiare quanti nell’ultimo anno, sono riusciti a portare innovazione nel settore”.

“Essere partner di un progetto di successo, che sta crescendo insieme a noi, è una grandissima soddisfazione – ha dichiarato Picciani – d’altronde  Combimas  è la dimostrazione che lavorando sull’innovazione di prodotti e processi, può esistere un’agricoltura di qualità che sia anche sostenibile per l’ambiente e redditizia per gli imprenditori, quindi rappresenta a pieno il modello di agricoltura che Cifo vuole promuovere”.

    

CIFO nell’Oltrepo’ Pavese

Cifo ha preso parte nei giorni scorsi, e precisamente mercoledì, ad un interessante incontro formativo organizzato da Assoenologi (sezione Lombardia e Liguria), presso la storica Cantina La Versa, nell’Oltrepo’ pavese.

Il tema dell’incontro, che prevedeva anche l’assegnazione di crediti formativi, è stato “Tecnologia e innovazione al servizio delle cantine. Aspetti gestionali, normativi e tecnici”.

Nell’ambito del pomeriggio di lavori, Cifo è stata invitata a presentare alla qualificata platea le proprie innovazioni, per contribuire all’accrescimento professionale dei soci.

Sono intervenuti all’evento per Cifo, Pierluigi Picciani, direttore Markerting e Commerciale e Mirko D’Angelo, Sales Support.


AMICI IN FIORE CHIUDE IL CONTEST E PREMIA LE SCUOLE

Con la fine dell’anno scolastico 2018/19, si è conclusa la 5° edizione del progetto didattico Amici in Fiore, di cui Cifo è stato sponsor per il 3° anno consecutivo.

Anche quest’anno, il progetto rivolto alle Scuole dell’Infanzia e Primarie, patrocinato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, ha avuto l’obiettivo di avvicinare i bambini all’universo vegetale, per comprenderne benefici e caratteristiche e nello stesso tempo per stimolare il rispetto della natura, l’equilibrio nelle relazioni e il rispetto delle differenze.

Il progetto ha messo a disposizione delle scuole un kit didattico attraverso il quale le classi hanno compiuto un percorso di conoscenza scientifica ed emotiva. La natura ed i fiori in particolare, sono diventati veicolo di amicizia, rispetto, amore.

L’attività ha avuto il suo culmine il 18 aprile nell’ambito del contest “La Nostra Giornata del Fiore”. In quella giornata, i bambini hanno portato in classe o in giardino i loro fiori preferiti, insieme ad un messaggio con parole o disegni che hanno dedicato ad una persona speciale (genitori, nonni, maestre etc.). Ogni classe ha poi realizzato un elaborato con il quale ha partecipato al contest. Gli elaborati sono stati più di 900 e tra questi, sono stati selezionati due vincitori che si sono aggiudicati il premio finale consistente in 2 notebook Lenovo, un kit serra “My little Garden” per ciascun alunno e un kit di articoli di cancelleria per la classe.

I lavori vincitori del contest 2019

 

 


Benevento diventa la città dei fiori

Tra pochi giorni, prenderà il via la manifestazione “Benevento Città in Fiore”, di cui Cifo è partner tecnico.

Dal 15 maggio al 31 luglio 2019, la città di Benevento si trasformerà infatti in un grande giardino multicolore, con l’obiettivo di valorizzare gli aspetti estetici, ambientali e turistici del territorio. Finestre, balconi, vicoli, piazze e attività commerciali del centro storico della città, saranno decorate con profumatissimi fiori e daranno la possibilità a tutti i residenti di partecipare all’omonimo concorso.

Le categorie del concorso saranno 4: balconi e finestre, vicoli e piazze, vetrine e attività imprenditoriali e premio speciale per la miglior composizione. Una giuria tecnica assieme ad una popolare, decreteranno i vincitori per ciascuna categoria. I vincitori saranno premiati con cerimonia pubblica entro il 31 ottobre 2019 e si aggiudicheranno buoni per l’acquisto di servizi e materiale florovivaistico.

In qualità di partner tecnico, Cifo è lieta di dare il proprio contributo all’ammontare del montepremi, per promuovere i valori ambientali e la cultura del verde tramite la valorizzazione del decoro floreale come elemento di esaltazione degli spazi urbani.

 

Scarica la locandina dell’evento


CIFO con Antonuccio nella TOP TEN della WORLD CUP!

Ottima prestazione del team Italia, sponsorizzato da Cifo, alla Interflora World Cup di Philadelphia.

I due floral designer Vincenzo Antonuccio e Marilena Calbini selezionati per rappresentare la nostra nazione alla prestigiosa competizione internazionale, sono infatti riusciti a rientrare nella top 10, con la conquista dell’ottavo posto nella classifica generale.  

Un risultato storico, che non ha precedenti nelle passate edizioni del concorso, ed è stato raggiunto grazie alle originali creazioni “Armonia nell’architettura”, “Il Potere del colore”, “Cena Intima per due” e “Tema a sorpresa” realizzate dalla coppia di professionisti italiani.

“Questo traguardo raggiunto a livello internazionale dimostra che in Italia c’è una crescita nella professionalità del settore, c’è desiderio e capacità di specializzarsi per competere con altri Paesi, storicamente più preparati di noi – ha commentato Pierluigi Picciani, direttore marketing e commerciale Cifo – la figura tradizionale del fioraio si va evolvendo verso una figura specializzata di “Floral designer” o “Flower artist”, un passaggio obbligato per acquisire un vantaggio competitivo perché chi acquista fiori, oggi, è sempre più alla ricerca non di un semplice prodotto ma di una proposta che possa emozionare, sorprendere e arredare”.

“Cifo è da sempre vicina a quanti investono sulla propria professionalità per innovare e crescere – prosegue Picciani – per cui abbiamo sostenuto con piacere questa avventura americana del nostro team nazionale e ci congratuliamo con i protagonisti per aver fatto onore all’Italia”.

 


Cifo espone a Interpoma 2018

Anche quest’anno, la città di Bolzano ospiterà il più importante evento fieristico biennale dedicato alla melicoltura. Dal 15 al 17 novembre Cifo sarà infatti presente ad Interpoma 2018, la manifestazione che copre tutti gli aspetti della filiera, presentando le migliori innovazioni riguardanti le tecniche di coltivazione, l’immagazzinamento e commercializzazione della mela.

Cifo ha focalizzato la propria partecipazione sul concetto di sostenibilità, per far emergere l’impegno che la  contraddistingue nei confronti di un’Agricoltura sostenibile che si traduca in sensibilità verso la sicurezza alimentare, salvaguardia delle risorse naturali e sostegno del reddito. Interpoma rappresenta l’occasione ideale per presentare l’impiego di formulati innovativi e metodologie di concimazione a basso impatto ambientale, con un’attenzione speciale per i biostimolanti.
I biostimolanti sono infatti specialità fogliari completamente naturali, che rappresentano la soluzione ideale per aiutare le colture a superare le difficoltà che scaturiscano da fattori sia biotici sia abiotici, e risultano dunque degli ottimi alleati per le coltivazioni di piante da frutto.

Un chiaro esempio è Macys BC 28, biostimolante vegetale della linea Star, composto al 100% da estratto puro di Macrocystis Integrifolia. Grazie a questa preziosa componente, MACYS BC 28 stimola lo sviluppo vegetativo e produttivo della pianta, migliora la resistenza agli stress ambientali (alte temperature, siccità, salinità, squilibri idrico-nutrizionali) e incrementa l’assorbimento e la traslocazione dei nutritivi nei tessuti vegetali (azione “carrier”).

Per parlarvi di tutto questo e presentare interessanti novità, Cifo vi dà quindi appuntamento alla Fiera di Bolzano, settore AB – stand B10/28.

     

Un protocollo che dà più valore al mais Italiano.

In data 25 ottobre, presso la casa di caccia dell’Azienda Agricola Sant’Ilario a Mira di Venezia, si è svolta la presentazione del progetto “Mais in Italy”. L’az. agr. Sant’Ilario, ospitante l’evento, è una prestigiosa realtà del veneziano appartenente ad una holding che fin da subito ha creduto in questo progetto innovativo ed ambizioso, contribuendo a sviluppare un protocollo sostenibile ed economicamente vincente.

Cifo, lavorando fianco a fianco con i partner del progetto, quali Syngenta, Plastica Puglia e la Sant’Ilario, ha contribuito a tale protocollo curando tutto ciò che riguarda la nutrizione vegetale durante ogni singola fase del ciclo colturale, con una particolare attenzione rivolta all’uso dei biostimolanti in agricoltura.

Al progetto ha apportato il suo prezioso contributo anche la Facoltà di Agraria di Padova, seguendo le mappature dei terreni e supervisionando ogni fase operativa.

Durante la conferenza sono state presentate tutte le pratiche che sono state attuate nel corso di questo secondo anno di cooperazione, che ha come scopo principale quello di riunire sotto un’unica metodologia produzioni di qualità, remunerative per l’agricoltore, tecnologicamente avanzate ma con sguardo sempre rivolto al concetto di ecosostenibilità e alla salvaguardia dell’ecosistema floro – faunistico.

L’obiettivo era quello di raggiungere i 6.500 m3/Ha di metano, incrementando la produttività del 3% rispetto al 2017, primo anno di sperimentazione di tale protocollo.

Siamo tutti orgogliosi di affermare che l’obiettivo sia stato pienamente raggiunto, sia in termini di quantità prodotta che di remunerazione monetaria. Da precisare che il nostro è un protocollo applicabile a 360°, quindi attuabile sia per il mais da trinciato, che da granella e biogas.


Combimais 2018. Cifo partner di successo

Ancora importanti risultati per il progetto Combi Mais: l’innovativo protocollo messo a punto da Mario Vigo, Presidente di Innovagri, insieme a Syngenta, e di cui Cifo è partner da 4 anni, continua a raccogliere successi, sia dal punto di vista quantitativo (di produzione) che qualitativo (granella più sana e sicura per il consumatore finale).

I risultati raggiunti a seguito della semina avvenuta lo scorso aprile, confermano infatti che è stato raggiunto il traguardo dei 200 quintali di mais prodotto per ettaro, risultato registrato però non in tutte le parcelle aziendali, registrando comunque una media complessiva di 160,20 quintali di granella di mais per ettaro, sui 30 ettari totali dell’Azienda Agricola FOLLI. Un dato da record, il migliore per l’azienda dal 2014, che dimostra come la strada dell’agricoltura di precisione comporti certamente degli investimenti, ma questi ultimi vengono poi ben ripagati.

L’apporto di CIFO ha riguardato prodotti somministrati in fertirrigazione e per via fogliare, che hanno esaltato le funzioni fisiologiche della pianta sia alla semina con TOP START sia durante le fasi di coltivazione con il bioattivatore fisiologico COMBIPLANT e con il biostimolante Sinergon 2000.

La supervisione dell’applicazione del protocollo è stata affidata alla sapiente regia del prestigioso Istituto di Agronomia dell’Università di Torino, guidato dal Professor Amedeo Reyneri.


Pianta: Sansevieria

Se cercate una pianta ornamentale per il vostro appartamento, la Sansevieria può essere un’ottima scelta.

Richiede poche annaffiature, in genere 1 volta a settimana nel periodo estivo e anche fino ad una volta al mese in inverno. Tra un’annaffiatura e l’altra l’importante è attendere che il terreno sia asciutto. Essendo una pianta a crescita lenta è raramente necessario il rinvaso, nel caso si procede ogni circa 2 o 3 anni ed è bene farlo nel periodo tra marzo ed aprile.

La sansevieria tra le sue caratteristiche ha quella di ripulire l’aria. Infatti, al contrario delle altre piante, continua a produrre ossigeno e ad eliminare anidride carbonica anche la notte, in assenza di sole. Questo rende questa pianta l’ideale per la camera da letto ma anche in luoghi affollati o con scarso ricambio di aria. Anche secondo il Feng Shui la sansevieria è una pianta ideale, data la sua forma, per la casa e per la camera da letto.

Volete scoprire di più su questa pianta, per nutrirla e curarla al meglio?
Visitate la pagina dedicata alla Sansevieria nella sezione Ascolta le tue piante del sito


Pianta: Gelsomino

Il Gelsomino è una pianta rampicante originaria del medio oriente e dell’America meridionale. Ha fiori bianchi o rosa pallido riuniti in pannocchie e molto profumati. E il suo profumo inconfondibile si fa più penetrante durante la notte.

Il Gelsomino è una pianta molto apprezzata dagli antichi e che nel corso della storia ha dato vita a numerose leggende e racconti. Piccoli frammenti di petali di gelsomino infatti sono stati rinvenuti sulla mummia di un faraone in una necropoli in Egitto. Nei paesi arabi, anche oggi, è diffusa la credenza che in paradiso sia profumato di gelsomino.

Le specie di gelsomino diffuse in Europa sono tutte originarie delle Indie Orientali, sono per questa ragione “più recenti” rispetto ai gelsomini presenti nel territorio egiziano, vennero importati nel vecchio continente dai navigatori spagnoli.

Nel linguaggio dei fiori il gelsomino significa buona fortuna nel matrimonio mentre in Spagna è associato alla sensualità e nei paesi arabi invece all’amore divino.


Insetti pronubi

Avete mai sentito parlare di insetti pronubi?

Letteralmente la parola pronubi significa “che favoriscono le nozze”, e infatti sono gli insetti che aiutano a trasportare il polline da un fiore all’altro, permettendo così l’impollinazione e la formazione dei frutti. Sono gli insetti che trasportano il polline da un fiore all’altro, permettendo l’impollinazione e quindi la formazione dei frutti. Si tratta di una categoria molto ampia, ma al primo posto rimangono sempre le api!

Gli insetti che visitano principalmente i fiori sono, gli imenotteri, i lepidotteri, i coleotteri e i ditteri.
Tra gli imenotteri, oltre le api troviamo anche le vespe ed i bombi. E’ interessante notare che un terzo dei raccolti agricoli della terra è dovuto all’impollinazione delle api.
All’ordine dei lepidotteri appartengono le farfalle, di solito diurne diurne che sono caratterizzate dalle ali molto colorate e le falene che invece hanno un’attività per lo più notturna e colori delle ali in genere meno sgargianti.
Anche se sono molto meno comuni sui fiori ci sono molte specie di coleotteri che visitano i fiori. Solitamente i fiori visitati dai coleotteri hanno una forma a coppa e hanno un forte odore dolce come di frutta fermentata.
Tra le altre specie di insetti che visitano i fiori troviamo i ditteri, i quali spesso hanno un aspetto ingannevole che li rende simili a vespe o api e sono detti ditteri “sirfidi”. I sirfidi inoltre svolgono un un ruolo importante nel controllo di alcune specie di insetti dannosi per le piante come gli afidi.


L’insalata

L’insalata è un ortaggio che ci aiuta a stare leggeri!

Coltivarla è piuttosto semplice per chi vuole avere la propria insalata direttamente dall’orto o dal balcone. Una volta seminata basta stare attenti di innaffiarla con la giusta quantità di acqua e tenere sotto controllo insetti come larve e lumache.

Per essere servita sulle nostre tavole bisogna fare attenzione alla qualità delle foglie ed al loro colore che deve essere verde vivo e brillante. Le foglie devono essere consistenti ed il cespo deve risultare compatto.

L’insalata raccolta può essere tranquillamente conservata in frigo fino a 3 o 4 giorni ma bisogna avere l’accortezza di toglierla dalla plastica dove marcirà in poco tempo e conservarla invece in un contenitore coperto o in un panno umido.

Pulirla è estremamente semplice. Vanno scartate le foglie esterne rovinate e quelle sane vanno separate e lavate più volte in modo da togliere i residui. Una volta lavate le foglie vanno asciugate o con una centrifuga da insalata o tamponandole con un telo.


Orto in balcone: come iniziare?

Prendersi cura di un orto urbano può dare tante soddisfazioni, anche se non avete a disposizione grandi spazi!
Per iniziare, individuate una zona con una buona esposizione alla luce: 4-6 ore di luce al giorno sono ideali per la maggior parte degli ortaggi. A questo punto scegliete quali piante coltivare in base ai vostri gusti, senza dimenticare che anche le ringhiere possono essere sfruttate per lo sviluppo in verticale (pomodori, melanzane, fragole, piselli…).

Una volta scelte le piante dovrete munirvi di vasi e sottovasi, semi, terricci e concimi specifici, antiparassitari e attrezzi da giardino. Un buon kit di partenza è composto da guanti, annaffiatoio e vaporizzatore, forbici e trapiantatoio. Poi scegliete i prodotti giusti: i nostri terricci e concimi della linea Verde Urbano sono studiati appositamente per ortaggi, erbe aromatiche e peperoncini, saranno quindi perfetti per un orto sano e rigoglioso!

Ora potrete mettervi al lavoro, seguendo il calendario delle semine per coltivare ogni pianta nel periodo più adatto.
Buon orto urbano, e buon divertimento!


Tulipano, Giunchiglia e Orchidea

Avete mai pensato di poter scrivere un messaggio con i fiori? Ogni fiore può avere più significati, ma diversi fiori combinati possono diventare vere e proprie dediche.
Per dedicare un messaggio alle persone più care suggeriamo un bellissimo mazzo di tulipani, giunchiglie e orchidee!

Il tulipano per la sua forma così semplice e per le sue colorate e grandi fioriture è uno dei fiori più amati di sempre, trasmette un senso di intimità ed è il simbolo dell’amore perfetto. Come per altri fiori ogni colore ha un significato proprio.
I tulipani bianchi sono perfetti per chiedere perdono, quelli gialli sono ideali per augurare una buona giornata a conoscenti e amici. La tonalità rosa esprime amore affettuoso, quella rossa dichiara amore vero e intenso come il colore del fiore.

La giunchiglia invece veniva considerata portatrice di felicità e gioia e veniva regalata augurando vantaggi e ottime opportunità. Ai nostri giorni è anche sinonimo di desiderio. Diventa quindi un dono per augurare ricchezza e prosperità, ma anche per esprimere la passione che si ha per una persona.

L’orchidea è considerata un messaggio d’amore per la persona che riteniamo fondamentale nella nostra vita e che sappiamo per certo che ricambia il nostro amore. Questo fiore è il simbolo di un affetto e di un sentimento importante e duraturo.
Oggi i fiori di orchidea in generale sono utilizzati in diverse occasioni dai matrimoni ad altri eventi importanti poiché rappresentano un segno di saluto ben augurale e di congratulazioni.


Come progettare un giardino?

L’avvicinarsi della primavera e le temperature di questo periodo risvegliano l’entusiasmo di tornare nell’orto e in giardino: è tempo di programmazione!

La progettazione del giardino è una fase molto delicata, che dipende da alcuni fattori fondamentali. Primo tra tutti il clima, che inciderà sulla scelta delle piante in base a temperature e precipitazioni medie. Non dimenticate di considerare anche le zone più o meno illuminate, in modo da distribuire correttamente le piante in base al loro fabbisogno di luce, ma non irrigiditevi su schemi troppo geometrici: potete liberare la vostra creatività con forme irregolari e su superfici in pendenza!

Se disponete di molto spazio, una buona idea è quella di dividere il giardino in zone con funzioni diverse: area gioco per bambini, cucina con barbecue e gazebo, e così via. Se invece avete uno spazio ridotto le piante rampicanti possono essere un’ottima soluzione, insieme ad angoli con specie diverse che daranno un senso di maggiore profondità. È importante anche la scelta dei contenitori delle piante, valutandone sia praticità che capacità di drenaggio, e la pavimentazione del giardino in base a gusti ed esigenze (terracotta, ciottolato, ghiaia o pietre).

Buona progettazione, e buon divertimento!


Tuberosa, Camelia e Magnolia

Ogni fiore ha un suo significato, profondo ed unendo insieme più fiori in splendide e profumate composizioni si può creare un vero e proprio messaggio per un dono speciale.
Tuberose, camelie e magnolie insieme compongono il messaggio da dedicare alla persona che volete conquistare comunicando che non siete persone che si arrendono facilmente in ambito sentimentale!

Nel linguaggio dei fiori le camelie rappresentano la stima ed il senso di ammirazione che si prova verso qualcuno. Il simbolismo è dato dal portamento dei petali che restano fissi e consistenti e ricordano le persone solide che proseguono per la loro strada.

La camelia invece assume significati diversi in base al proprio colore. Se i fiori sono bianchi allora simboleggerà la purezza ed il candore, mentre se sono rosa il pudore. Mentre regalare una magnolia significa ritenere la persona alla quale la state donando, forte, dignitosa e perseverante.

Tra le varie curiosità invece della tuberosa è che in passato il suo profumo per quanto amato e ricercato, aveva anche connotazioni peccaminose, visto il suo effluvio dolcissimo e conturbante. Nel Rinascimento infatti alle giovani fanciulle era vietato annusare questi fiori per non cadere in tentazione. Anche in India era vietato, si riteneva infatti che il suo profumo facesse in una sorta di stato di trance sentimentale.


Il pomodoro

Volete essere sicuri che i pomodori che raccogliete o acquistate siano maturi al punto giusto?

Prima di tutto fate attenzione al colore, che dovrà essere rosso intenso. Poi annusate la parte intorno al picciolo, che dovrà avere il profumo tipico del pomodoro fresco, e controllate che anche l’apice, la parte opposta al picciolo, sia ben colorato di rosso.

Con queste caratteristiche il pomodoro è pronto da gustare!


Fresatura

Per preparare il letto di semina dopo la vangatura è necessario frantumare ulteriormente il terreno, ed è qui che si ricorre alla fresatura. Questa attività consiste nell’utilizzo di una fresatrice (o zappatrice rotativa) che sminuzza il primo strato di terreno, rimescolandolo e stratificandolo dietro l’attrezzo al suo passaggio. Per lavori in piccoli orti o frutteti vengono usate zappatrici rotative semoventi, dette motozappe.


Cifo e Cifagro a “Growtech Eurasia”

CIFO assieme al proprio distributore locale CIFAGRO ha partecipato alla 17° edizione della fiera “Growtech Eurasia Fair”, che ha avuto luogo dal 29 Novembre al 2 Dicembre ad Antalya, Turchia.

Growtech Eurasia rappresenta una delle più importanti fiere internazionali nel settore dell’agricoltura d’avanguardia in Europa, Medio Oriente e Caucaso. La sua importanza nello scenario internazionale, è in costante aumento, anno dopo anno, grazie alla capacità di riunire i leader mondiali più importanti nel settore della Nutrizione e Protezione delle piante, Serre e tecnologie Agrarie, Sistemi di irrigazione, produzione di Sementi, Agricoltura Biologica.

CIFO ha partecipato assieme al partner e distributore locale CIFAGRO, autore del suo grande successo nel mercato Turco.

CIFO è infatti presente nel mercato Turco con un’ampia gamma di specialità nutrizionali e biostimolanti, in grado di far fronte e dare risposte a tutte le sfide agronomiche presenti sul mercato locale.

IMG-20171203-WA0016

Cifo sponsor del progetto “Amici in Fiore”

Cifo è partner della 4^ Edizione del progetto didattico AMICI in FIORE rivolto a tutte le Scuole dell’Infanzia e Primarie, per l’anno scolastico 2017-2018, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

AMICI in FIORE è un percorso formativo rivolto agli insegnanti, ai bambini e alle loro famiglie, che ha l’obiettivo di fornire agli alunni gli strumenti per far scoprire il piacere della coltura e il significato di Fiori e Piante come strumento di espressione e sviluppo delle relazioni sociali. Il progetto prevede un approccio multidisciplinare:
– il metodo ludico consente agli alunni di scoprire il piacere della coltura e il significato di fiori e piante favorendo e sviluppando comportamenti etici rispettosi della diversità della natura
– attraverso il calendario “un fiore per ogni giorno” gli alunni sono facilitati a misurare il tempo, grazie alle ricorrenze e ai cicli stagionali
– la preparazione di un elaborato conclusivo (che parteciperà ad un contest finale ad estrazione) attiva processi di cooperazione, socializzazione e valorizzazione della creatività e della partecipazione.
Le scuole aderenti riceveranno a breve il kit didattico di supporto al progetto, che partirà a novembre e si concluderà ad aprile, con la premiazione della scuola vincitrice e l’estrazione del concorso dedicato alle famiglie degli alunni partecipanti.

Un progetto in cui Cifo crede con forza e al quale ha aderito con l’entusiasmo di chi crede sia possibile “imparare con i fiori l’educazione civica e sociale”.

amici in fiore per web

Leonardo Valenti, interviene a “gestire e misurare l’innovazione”

Nella cornice del Parco Scientifico Tecnologico Kilometro Rosso a Bergamo, Cifo ha partecipato alla terza edizione di Gestire e misurare l’innovazione, l’appuntamento annuale promosso da S&I- Strategie e Innovazione per discutere su come governare al meglio il processo di innovazione.

All’incontro hanno partecipato CTO, R&D Manager e Responsabili di Innovazione di aziende intente a pensare come riorganizzare strumenti, metodi e risorse per gestire e misurare il processo stesso. La discussione è stata supportata dagli interventi di Top Manager di aziende che già gestiscono con efficienza l’innovazione e che in questa sede hanno portato la loro preziosa testimonianza di successo.

Assieme al Top management di Barilla, Benetton, Electrolux, Intesa Sanpaolo, Osram, il Dr. Leonardo Valenti, CEO del gruppo Biolchim-Cifo, è intervenuto parlando di strategie e metodi organizzativi utilizzati per ottimizzare il portafoglio dei progetti innovativi che hanno reso il Gruppo Biolchim-Cifo una delle realtà più dinamiche ed efficienti in termini di R&D nel panorama industriale italiano. I risultati del dibattito saranno lo spunto per approfondimenti su temi di comune interesse, gestiti da gruppi di lavoro dedicati.

valenti_dott_leonardo

CIFO TOUR 2017: tappe in tutta Italia per incontrare gli amanti del verde

E’ partito da pochi giorni il Cifo Tour 2017, un fitto calendario di appuntamenti primaverili, previsti lungo tutta la Penisola, al fine di creare occasioni di incontro diretto con gli amanti del verde e dar loro l’opportunità di conoscere più da vicino il mondo Cifo e di ricevere al tempo stesso utili consigli pratici per la cura delle piante.

Nell’ambito delle 8 tappe in programma (3 nelle piazze e 5 nei garden center) sono infatti previste utili lezioni di gestione dell’orto domestico e divertenti attività di OrtoAttack rivolte ai bambini, ma anche interessanti Show Cooking e degustazioni. Questi ultimi, organizzati con il supporto di chef e di un food bus attrezzato con cucina professionale, sono stati pensati proprio per valorizzare i prodotti dell’orto, le spezie e le erbe aromatiche, e per educare il consumatore ai vantaggi e alle soddisfazioni di una cucina a Km zero.

Questo il calendario completo degli appuntamenti:

– Ferrara, 22-23 Aprile, presso Zucchini Garden
– Paratico (BS), 24,25 Aprile, presso Green Flor centro giardino
– Mantova, 30 aprile, 1 maggio, in Piazza martiri di Belfiore
– Genova, 13 e 14 maggio, presso Yacht & Garden
– Asti, 20 e 21 maggio, in Piazza San Secondo
– Bologna, 27 e 28 maggio, in Piazza XX Settembre
– Pistoia, 3 e 4 giugno, presso Greenhouse
– Roma, 10 e 11 giugno presso Serra Madre

Inoltre, come ogni anno, Cifo torna a proporre le “Giornate Verdi”, appuntamenti gratuiti dedicati alla cura di orto, giardino e piante da appartamento, organizzati in numerosi garden center, le cui date sono consultabili sul sito Cifo.it.

Il tour sarà anche l’occasione per presentare, dopo l’anteprima al Myplant di Milano, i nuovi pack Cifo pensati per la Linea nutrizione, che proprio in queste settimane iniziano a riempire gli scaffali dei garden center di tutta Italia.

Con l’apertura dei nostri canali social, la pagina facebook e il canale you tube, abbiamo riscontrato che i nostri consumatori interagiscono sempre più in modo diretto con il nostro brand, per cui abbiamo pensato di ampliare le nostre occasioni di dialogo con tutti gli amanti del verde incontrandoli dal vivo e regalando loro un’esperienza con il mondo Cifo ancora più coinvolgente – spiega Pierluigi Picciani, direttore Marketing e Commerciale di Cifo – nell’ambito degli appuntamenti, presenteremo anche il nuovo pack, che abbiamo reso più contemporaneo e accattivante e riorganizzato per garantire una sempre maggiore chiarezza e fruibilità, e abbiamo previsto inoltre delle esperienze di degustazioni e Show Cooking, cogliendo un trend di interesse crescente per la cucina a base di prodotti coltivati in casa, grazie all’utilizzo di piccoli spazi dedicati di verde urbano, come terrazzi, balconi e giardini ”.

 


CIFO AL MY PLANT DI MILANO

Si chiude con un bilancio positivo la prima esperienza di Cifo al Myplant & Garden, il salone internazionale del verde che si è tenuto a Milano dal 22 al 24 febbraio 2017.

Nell’ambito della rassegna che, alla sua terza edizione, sta diventando un punto di riferimento sempre più importante per il settore, Cifo ha presentato le sue ultime novità.

In termini di prodotto, grande interesse ha riscosso la nuova Linea Barriera Naturale, una proposta innovativa a base di estratti e composti naturali, cha rappresenta la soluzione ideale per proteggere le piante di ortaggi, piante aromatiche, ornamentali e frutticole. I prodotti intensificano le naturali difese delle piante, attivando il loro “sistema immunitario” e creando un ambiente sfavorevole al proliferare di parassiti ed infestanti.

E’ stato accolto con grande favore anche il nuovo restyling grafico presentato in anteprima a Milano, che riguarderà l’intera linea della nutrizione disponibile con i primi formati già dalla prima settimana di marzo.

La nuova veste grafica, che abbiamo selezionato tramite un concorso di idee e testato con successivi Focus Group, è ricercata ed elegante, in continuità con l’identità visiva di azienda premium che ha sempre caratterizzato il brand – spiega Pierluigi Picciani, direttore Marketing e Commerciale di Cifo – al tempo stesso, però, il nuovo pack è stato reso più contemporaneo e accattivante ed è stato riorganizzato al fine di garantire una sempre maggiore chiarezza e fruibilità al consumatore”.

IMG_1758IMG_20170223_133602IMG_20170223_133447

Cosa fatta per Biolchim-Cifo e Matécsa Kft

Il gruppo Biolchim-Cifo SpA ha rafforzato la sua posizione sul mercato ungherese acquisendo una quota di maggioranza del 70% di Matécsa Kft., produttore di substrato e terriccio per vasi.

Matécsa Kft., situata a Kecel, a circa 125 km a sud di Budapest, gestisce una miniera di torba in Ungheria dalla quale estrae la fonte principale per i suoi prodotti ed ha avviato la produzione di terriccio universale per vasi da vermicompost, torba e terreno boschivo nel 1988 e oggi è uno dei più grandi produttori di terriccio per vasi in Ungheria. La società commercializza prodotti per copertura del terreno, diversi tipi di fertilizzanti e materiali per la cura delle piante, tutti con il famoso marchio “Florimo”, attraverso una vasta rete di distribuzione in Ungheria ed esporta in paesi vicini come Slovacchia, Slovenia, Croazia, Bosnia-Erzegovina, Romania e Bulgaria.

Grazie a questa joint-venture, il gruppo Biolchim-Cifo implementerà sinergie di produzione, marketing e logistica con la sua controllata ungherese, che già distribuisce prodotti del gruppo nel segmento agricolo professionale sin dal 2009 e saranno favorite importanti opportunità di cross-selling nei settori casa e giardino tra i marchi Cifo e Florimo, in tutti i mercati nei quali i prodotti sono attualmente commercializzati.  L’azienda ungherese ha inoltre recentemente sperimentato con successo l’estrazione di acidi umici e fulvici dalla torba con l’obiettivo di testare la fattibilità dell’uso di questa fonte come materia prima per alcuni prodotti già di produzione del Gruppo.

Il CEO del gruppo Biolchim-Cifo Leonardo Valenti e l’amministratore delegato e fondatore di Matécsa Kft, Zoltán Matécsa hanno condiviso la vision in base alla quale la joint venture porterà grandi vantaggi competitivi di entrambe le società nel settore della cura delle piante.

matecsa

INTERPOMA a Bolzano dal 24 al 26 novembre 2016

Torna quest’anno a Bolzano, il tradizionale appuntamento fieristico biennale, completamente dedicato alla mela. Unica manifestazione di settore nel mondo, che copre tutta la filiera, dalla coltivazione fino alla commercializzazione del frutto.

La decima edizione riparte dagli interessantissimi numeri della precedente:
nelle tre giornate del 2014, hanno partecipato 427 espositori (114 dall’estero), i visitatori sono stati circa 18.000 (36,5% dall’Alto Adige, 38,4% dal resto d’Italia, 20,8% da altri Paesi Europei, 4,3% dal resto del mondo), 180 giornalisti e 1.000 partecipanti al Congresso internazionale “La Mela nel Mondo”.

Cifo sarà presente all’appuntamento all’interno del settore AB – stand B10/30 con un allestimento di grandissima visibilità ad alto impatto evocativo. Tema di quest’anno sarà per Cifo l’agricoltura sostenibile, intesa come possibilità di coniugare l’efficienza Agronomica ed Economica con l’attenzione all’Ambiente. Prodotti attenti all’impatto ambientale ma anche ad un impiego razionale sulle colture e alla redditività delle stesse. In primo piano tre prodotti quali Calcisan Green, Ionifoss, Macys BC 28 per sottolineare l’impegno di Cifo nei confronti di un’Agricoltura sostenibile che si traduce in sensibilità verso la sicurezza alimentare, salvaguardia delle risorse naturali e sostegno del reddito.
Per tutta la durata della manifestazione, i nostri tecnici e funzionari saranno a disposizione di clienti e visitatori per offrire un supporto informativo preciso ed esaustivo in un’atmosfera di cordialità ed ospitalità renderanno particolarmente piacevole la visita.

Vi aspettiamo numerosi presso la Fiera di Bolzano, settore AB – stand B10/30

 

 


“INFIAMMA” A PINETO: CIFO E’ SPONSOR

Week end di “fuoco”, il 9 e 10 luglio a Pineto degli Abruzzi. L’associazione Infiamma porterà in piazza la tutela del territorio e la promozione delle eccellenze agro-alimentari della regione, attraverso un evento ricco di appuntamenti e di ospiti di eccezione.

Per questa occasione, il CEO del gruppo BIOLCHIM CIFO, Leonardo Valenti, sarà relatore al convegno del 09 luglio presso Villa Filiani, avente come tema “Agricoltura sostenibile, modello di ricchezza territoriale”. Assieme a Leonardo Valenti animeranno il dibattito, il Prof. Amorena (docente della facoltà di Bioscienze e Tecnologie agroalimentari e ambientali dell’Università di Teramo), Roberto Battaglia (Presidente Confederazione Italiana Agricoltura Teramo), Daniela Erasmi (Presidente Confesercenti Teramo). Moderatrice Antonella De Santis, giornalista di Gambero Rosso.

Cifo sarà inoltre presente come sponsor della manifestazione, con spazi espositivi e loghi sul materiale di comunicazione. E poiché in questa edizione i protagonisti saranno gli ortaggi, che la regione coltiva con vocazione che va ben oltre i confini nazionali, quale migliore occasione per sostenere tale vocazione con la linea Verde Urbano, nuova proposta di Cifo per la cura dell’orto domestico. Una linea che ben si sposa con la filosofia della produzione a km zero e con l’utilizzo delle verdure fresche che verranno proposte in tavola dagli chef stellati ospiti della due giorni abruzzese.

 

Schermata 2016-07-06 alle 14.16.01

 


CIPERWALL

CIPERWALL è il nuovo presidio medico chirurgico attivo contro gli insetti più fastidiosi per l’uomo e gli animali domestici che vivono in giardino. 
Indicato contro insetti volanti tra cui tafani e mosche, zanzare, flebotomi, chironomidi e striscianti tra cui blatte e scarafaggi, zecche, pulci, cimici dei letti e acari come le zecche.

Ciperwall è indicato per ambienti interni ed esterni sia domestici che civili, si può utilizzare anche sulla vegetazione.

Ciperwall

CIFO OM

Grazie alla formula innovativa, che unisce gli elementi minerali a sostanze organiche biostimolanti e veicolanti, assicura alle piante una disponibilità equilibrata di elementi nutritivi. La concimazione con CIFO OM garantisce il massimo risultato produttivo ed estetico, unendo alla praticità di utilizzo un’efficacia sicura.

CIFO OM

CIFOBLOK

CIFOBLOK attiva le resistenze delle piante nei confronti di funghi patogeni quali oidio e peronospora. Può essere utilizzato su tutte le piante orticole, frutticole, aromatiche e ornamentali in qualsiasi fase del ciclo della pianta.

CIFOBLOK non lascia alcun residuo sulle piante destinate al consumo diretto (frutta e ortaggi).

Cifoblok

GRANVERDE TOP START

Formulato da reazione ottenuto mediante un innovativo processo produttivo, esclusiva CIFO. Ciascun microgranulo contiene elementi nutritivi ed estratti di Macrocystis Integrifolia con azioni fitostimolanti e veicolanti.

GRANVERDE TOP START è ideale per lo sviluppo radicale e le prime fasi di crescita delle piante.

GRANVERDE TOP START

CIFO SLOW

Grazie alla formula a “lento effetto” assicura alle piante una disponibilità costante ed equilibrata di elementi nutritivi, per un periodo di circa 3-4 mesi.

La concimazione con CIFO SLOW assicura a prato e giardino colorazioni intense e fioriture colorate e prolungate.

CIFO SLOW

GRANVERDE OM

Formulato ottenuto mediante un innovativo processo produttivo, dove ciascun granulo contiene gli elementi nutritivi e le componenti organiche con azione protettiva e veicolante.

GRANVERDE OM può essere distribuito su qualsiasi coltura, sia per concimazioni di mantenimento che di arricchimento, ed in particolare sulle colture ad elevata richiesta di potassio.

GRANVERDE OM